rotate-mobile
Giovedì, 18 Agosto 2022
Cronaca

«Difficile capire perchè fossero lì»: il Soccorso Alpino spiega la tragedia del San Martino

Il racconto nella parole del capostazione Rocchi e del tecnico Vitali, intervistati dalla Rai: «Erano fuori dal sentiero della Vergella, ma non sappiamo dire il perchè»

«Hanno sbagliato sentiero, si sono portati sul bordo della parete e, poi, per cause ancora da stabilire con certezza, uno dei due è caduto e l'altro è rimasto attaccato a una pianta. Ha provato a salvare il suo compagno, ma non ci è riuscito»: così Giuseppe Rocchi, capostazione del Soccorso Alpino di Lecco, ha raccontato la tragedia avvenuta questa mattina sul San Martino. Natale Salvego, 76enne escursionista di Barlassina (MB) ha perso la vita mentre stava cercando di raggiungere la cappelletta dalla variante della Vergella, sentiero attrezzato che si stacca sul versante ovest del massiccio.Una decisione che è stata fatale a lui e ha messo in serio pericolo anche il 44enne che lo accompagnava, rimasto illeso grazie a una fortuita coincidenza. 

«Erano molto fuori rispetto al tracciato della ferrata, non si è capito perchè fossero lì», ha raccontato Luca Vitali, tecnico della XIX Delegazione Lariana del Soccorso Alpino, in un'intervista andata in onda nella serata odierna al TGR Lombardia di Rai 3.

Guarda il servizio del TGR Lombardia (da 12'15")

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Difficile capire perchè fossero lì»: il Soccorso Alpino spiega la tragedia del San Martino

LeccoToday è in caricamento