rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Cronaca Civate

Civate: uomo aggredito da un muflone nei boschi. Salvato dai soccorritori

La disavventura è toccata a un uomo di trentanove anni, impegnato in una camminata poco prima delle otto di sera

E' stato, con tutta probabilità, un muflone a causare le ferite a un escursionista di trentanove anni, aggredito mentre si trovava nella zona del Corno Birone nella serata di martedì 17 settembre. Stando a quanto appreso, l'uomo sarebbe stato caricato dal grosso animale in più occasioni, accusando delle ferite fortunatamente non gravi.

Caricato da un muflone, finisce in ospedale

Qualche minuto prima delle ore otto è stato lanciato l'allarme al numero unico per le emergenze (Nue, 112): la centrale operativa dell'Azienda Regionale Emergenza Urgenza (Areu), ha inviato sul posto una squadra del Soccorso Alpino e i vigili del fuoco provienienti dal Comando Provinciale di Lecco e dal Distaccamento di Valmadrera, che si sono portati nella zona montuosa e hanno prestato soccorso nei confronti del malcapitato. Stabilizzato e caricato su un'ambulanza della Croce Verde di Bosisio Parini, il trentanovenne è stato trasportato in codice verde presso l'ospedale "Manzoni" di Lecco, dov'è arrivato qualche minuto prima delle dieci di sera.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Civate: uomo aggredito da un muflone nei boschi. Salvato dai soccorritori

LeccoToday è in caricamento