menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Incendio di Sorico: multa milionaria per la grigliata che ha dato via al maxi rogo

Sotto accusa due studenti di 22 anni per il rogo partito il 30 dicembre 2018 che bruciò mille ettari di bosco

Una multa da 13,5 milioni di euro per l'incendio di Sorico: secondo quanto riportato dal quotidiano Il Giorno e ripreso dai colleghi di QuiComo.it, è il conto recapitato dai carabinieri forestali ai due ragazzi accusati di aver causato il rogo partito il 30 dicembre 2018 e che ha richiesto oltre una settimana per essere domato definitivamente dai vigili del fuoco, bruciando mille ettari di bosco in Alto Lago, oltre al danneggiamento di diversi fabbricati e la morte di decine di animali custoditi in alcune stalle della zona.

Immagini impressionanti dall'Alto Lago: l'incendio ha ripreso vigore 

Il rogo

Accusati per quel rogo sono due studenti di 22 anni di Cantù e Fino Mornasco, che si trovavano a Sorico, sul monte Berlinghera, a casa del nonno di uno dei due per festeggiare la fine dell'anno con un gruppo di amici.
Secono quanto ricostruito dai carabinieri, l'incendio era partitoda una brace accesa in giardino per fare una grigliata. Complici il vento e il clima secco di quei giorni, alcune parti di brace erano finite sulla vegetazione circostante, innescando il vasto incendio

La conclusione delle indagini e la maxi multa

Il sostituto procuratore di Como Simona De Salvo, come riferito dal Giorno, ha notificato ai due ragazzi l'avviso di conclusione delle indagini con l'accusa di incendio colposo in concorso, aggravato dall’aver messo a rischio una decina di edifici abitati e dall’entità del danno ambientale.

I carabinieri della forestale hanno notificato ai due indagati e al proprietario di casa, che risponde in solido, una sanzione da 13 milioni e 542mila euro.

Secondo il quotidiano, ai due ragazzi indagati la Forestale è arrivata grazie a una serie di accertamenti scientifici che hanno permesso di individuare da dove è divampato il rogo, percorrendo a ritroso lo sviluppo delle fiamme, e hanno consentito di calcolare i danni all’area boschiva.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Cos'è il lasciapassare per uscire dalla Lombardia e spostarsi tra regioni

Attualità

Le 10 meraviglie architettoniche da scoprire nel Lecchese

Attualità

Si prenota per il vaccino anti-Covid, poi rinuncia: «Ho paura»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento