menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'istituto Medea (repertorio)

L'istituto Medea (repertorio)

Bosisio, l'istituto Medea polo di eccellenza per il Ministero della sanità

Il riconoscimento dopo le visite degli esperti in tutte le strutture di ricerca de La Nostra Famiglia

L'istituto Medea dell'associazione La Nostra Famiglia è un polo di eccellenza nella ricerca scientifica: a dirlo è il Ministero della sanità, che nei giorni scorsi, dopo una indagine accurata, ha confermato l'alta qualità della dotazione strumentale, della preparazione del personale e della ricerca nell’ambito delle patologie neurologiche, in particolare dell’età evolutiva.

Le "site visit" del Ministero sono state effettuate nell'arco del 2015 nei diversi poli dell'istituto: da quello di Bosisio Parini, i tecnici hanno poi visitato le strutture in Veneto (a Conegliano e Pieve di Soligo), in Friuli Venezia Giulia (a San Vito al Tagliamento, Pasian di Prato e Udine)e  in Puglia (a Brindisi).

«Gli esperti del Ministero hanno verificato il livello dell’attività di ricovero e cura svolta negli ultimi tre anni e del contributo tecnico-scientifico fornito nell’ambito di attività di ricerca biomedica riconosciuta a livello nazionale e internazionale - spiegano dal Medea - Le conclusioni sono positive. I commissari hanno particolarmente apprezzato il fatto che l’attività clinica e di ricerca scientifica siano all’interno di una Associazione che dispone di una rete di centri di riabilitazione presenti in diverse Regioni; hanno quindi incoraggiato a continuare la ricerca non solo nell’ambito delle neuroscienze, ma anche in quello specificamente riabilitativo, con ricadute su interventi diagnostici, terapeutici o preventivi mirati a promuovere le abilità della persona nel suo complesso. Il Ministero infatti rileva l’evoluzione del Medea, nato a partire da “un’attività assistenziale e riabilitativa di grande rilievo svolta dall’Associazione La Nostra Famiglia, sostenuta da una specifica spinta etica verso la presa in carico della persona con disabilità e che si estende tuttora al di là dell’attività dell’istituto”».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il futuro dell'ex "Larius"? Guarda a Oriente: a Lecco apre Nima

Attualità

Priscilla cerca casa: «È dolcissima»

Attualità

I 10 luoghi simbolo di Lecco più amati dai visitatori

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento