Cronaca

Nuova Lecco-Bergamo, cantieri ancora fermi: l'impresa fa causa alla Provincia

A darne notizia il presidente Flavio Polano durante un tavolo urgente con i capigruppo del consiglio provinciale

Cantieri ancora fermi su quella che sarà la nuova Lecco-Bergamo. L'impresa, adesso, ha fatto causa alla Provincia. A darne notizia il presidente Flavio Polano durante un tavolo con i capogruppo del consiglio provinciale. 

Un "contenzioso che si poteva evitare", secondo l'opposizione. E ora i timori rigurdano lo "stop" del cantiere "per molto tempo". "Ho chiesto all’Amministrazione copia dell’atto notificato dalla SALC, il mancato cofinanziamento che doveva fare il Governo e il ministro Delrio ha creato le condizioni per questo contenzioso e il blocco dei cantieri – ha spiegato Stefano Simonetti della Lega Nord, ex assessore provinciale che negli anni passati aveva seguito in prima persona la realizzazione della nuova arteria stradale –. Questo contenzioso si poteva e si doveva evitare. Il ministro Delrio ha preso in giro tutti i lecchesi”.

I lavori non sono andati più avanti da gennaio, momento in cui il Gruppo Salini non ha avviato gli scavi della galleria sia per i costi aggiuntivi fatti pervenire dall'impresa alla Provincia, sia per la mancanza delle risorse finanziarie da parte dell'ente. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuova Lecco-Bergamo, cantieri ancora fermi: l'impresa fa causa alla Provincia

LeccoToday è in caricamento