Cronaca

Oggiono, Ville Aperte

Un tour alla riscoperta di angoli artistici della città e del personaggio storico più famoso, Marco d'Oggiono.

Il cortile di Palazzo Caccia Dominioni, l'antica chiesa di Sant'Agata, la sala della Comunità pastorale, il Battistero romanico, Piazza Alta: queste le porte che domani Oggiono aprirà ai visitatori in occasione del suo ingresso nella rassegna "Ville aperte in Brianza". Lungo il tragitto descritto, le guide dell'Associazione Università Monte di Brianza e dell'Associazione archeologica di Oggiono, con la collaborazione dell'Amministrazione comunale, condurranno le persone in un tour che porterà alla riscoperta di angoli artistici della città e del personaggio storico più famoso, Marco d'Oggiono, uno dei quattro allievi prediletti di Leonardo da Vinci.

La tappa finale in Piazza Alta raccoglie bene il senso della rassegna "Ville aperte", quello cioè della valorizzazione dell'eccellenza architettonica e storica della Brianza, perché Piazza alta è un autentico belvedere, un splendido skyline delle montagne lecchesi e naturale prospettiva dell'anima brianzola, che trova immediato riflesso nelle celebri manzoniane parole "quel cielo di Lombardia, così bello quando è bello, così splendido, così in pace".

Il ritrovo è previsto all'ingresso dei cortili di Villa Grassi - Caccia Dominioni di via Parini. L'orario delle visite è previsto dalle ore 13.30 alle 18 con partenza ogni mezz'ora. Durata della visita un'ora e il costo è di 3 euro. Collaborano all'iniziativa il comune di Oggiono, l'associazione Università del Monte di Brianza e l'associazione archeologica di Oggiono.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

LeccoToday è in caricamento