Cronaca Via Cesare Cantù

Olgiate Molgora, 39enne sudanese arrestato per spaccio

L'arrestato è anche cittadino italiano e ha dei precedenti per reati simili

La notte scorsa i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Merate, unitamente ai colleghi della Stazione di Brivio, hanno arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti Giustacchini Yahia, 39enne di Cornate d’Adda, nato in Sudan ma cittadino italiano, pluripregiudicato per reati specifici.
L’uomo, poco prima della mezzanotte, è stato controllato dai carabinieri in  via Cantù a Olgiate Molgora, già teatro di alcuni recenti episodi criminosi e per questo motivo particolarmente controllato dai militari dell’Arma.

Appena fermato dagli operanti, il 39enne ha cercato di nascondere in bocca cinque piccoli involucri contenenti cocaina, ma è stato però subito notato dai militari, i quali sono riusciti a recuperarli prima che potessero essere ingeriti.
L’immediata perquisizione personale e della sua autovettura posteggiata lì vicino ha quindi consentito di ritrovare ulteriori quattro involucri della medesima sostanza stupefacente, la somma contante di 255 euro, nonché alcuni appunti relativi alle cessioni di stupefacente e comprovanti l’attività illecita; complessivamente sono stati rinvenuti e sequestrati circa 4,5 grammi di cocaina.

L’arrestato è stato trattenuto presso le camere di sicurezza della caserma di Merate e nella tarda mattinata di oggi si è svolto innanzi il processo con rito direttissimo, a seguito del quale l’arresto è stato convalidato e l’uomo è stato condannato a sei mesi di reclusione. La pena è stata sospesa ed il 39enne è stato sottoposto ad obbligo di firma.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Olgiate Molgora, 39enne sudanese arrestato per spaccio

LeccoToday è in caricamento