menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Evade dai domiciliari nella Bergamasca, i carabinieri lo arrestano a Olgiate

L'uomo stava scontando la pena per il tentato furto al Penny Market di Lecco

Doveva essere a casa ad Arcene (Bg) per scontare gli arresti domiciliari, e invece Youssef Ez Zahy è stato trovato dai carabinieri a Olgiate Molgora. 

L’uomo era stato condannato agli arresti lo scorso 15 dicembre: deve scontare 5 mesi e 28 giorni per lesioni personali aggravate e tentata rapina, a seguito del tentato furto al Penny Market di via Promessi Sposi a Lecco. Nel luglio del 2013, infatti, aveva preso a calci e pugni l’addetto alla vigilanza del negozio, che lo aveva sorpreso a rubare.

Nella serata di ieri il malvivente è stato nuovamente arrestato dai carabinieri di Brivio, che lo hanno condotto alla Casa circondariale di Pescarenico: lì Ez Zahy sconterà la condanna.

L’evaso è stato rintracciato nell’ambito di un pattugliamento messo in atto dalle Compagnie di Lecco e Merate, per rafforzare i controlli verso il fenomeno dei furti in appartamento.Durante il servizio, che ha impiegato 20 pattuglie, sono state controllate oltre 50 automobili e più di 100 persone, di cui la metà stranieri: 8 di questi sono risultati essere cittadini ucraini, clandestini, proposti per l'espulsione dal territorio nazionale.

Il pattugliamento si è focalizzato in particolare nelle aree isolate e nelle periferie dei paesi del territorio, dove i furti avvengono più frequentemente.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Cosa si può fare in zona arancione: le nuove regole spiegate

social

"Lol chi ride è fuori": il programma è già diventato un tormentone

Attualità

Al via in Lombardia treni solo per passeggeri "Covid tested"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento