menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I primi orti sociali

I primi orti sociali

Olgiate: ecco i primi orti sociali

In attesa del nuovo bando indetto per ripartire altri lotti da coltivare, i primi sei pensionati si sono già messi all'opera sui loro nuovi orti

Firma del contratto sabato 22, e già da lunedì, sotto con la zappa. Questo è quanto successo ai primi sei pensionati di Olgiate a cui sono stati assegnati i primi orti sociali.

Il primo bando indetto dal comune per ripartire 22 lotti, ognuno occupante un'area di circa 50 metri quadri, provenienti dal terreno situato al di sopra del parcheggio a servizio della stazione, ha già assegnato i primi sei "proprietari" degli orti.

Giuseppe Brambilla, consigliere con delega all'ambiente, ha spiegato che il comune avrebbe voluto iniziare già da un paio d'anni, ma a causa della burocrazia, si è riusciti ad iniziare solamente adesso.“Ora vorremmo arrivare a una delibera di giunta per allargare ulteriormente la possibilità di partecipare all’iniziativa a disoccupati, cassaintegrati, esodati o comunque persone uscite dal mondo del lavoro per far si che gli orti diventino anche un aiuto e un luogo di socializzazione. Per favorire l’aggregazione, poi, si stava pensando anche ad “apprezzamenti in comune”, spazi coltivati da più cittadini contemporaneamente che poi possano mettere a disposizione i frutti del proprio lavoro, su modello di esperienze analoghe già avviate anche in grandi città come Milano”, ha concluso Brambilla.

Per quanto riguarda l'impianto d'irrigazione, si attende il prezioso contributo di Idrolario, mentre per la sicurezza degli orti, si pensa al posizionamento di un apposito cancello che possa regolamentarne gli ingressi, evitando così qualunque rischio di possibili atti vandalici. Per evitare, inoltre, che i nuovi contadini debbano portare continuamente avanti e indietro i propri attrezzi, è prevista la possibilità di posizionare un unico ripostiglio per gli arnesi a spese di chi ne vorrà usufruire.

Intanto, i sei pensionati, si sono già messi al lavoro, in attesa di nuovi compagni di orto previsti per il bando successivo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Le cinque camminate per boschi e monti più belle nel Lecchese

Attualità

Lecco e la Lombardia da oggi tornano in zona arancione: in vigore nuovi divieti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento