menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Il lago è morto", a Olginate uno striscione attacca Agostinelli

Comparso su uno degli isolotti in mezzo all'Adda, lo striscione accusa il presidente del Parco Adda nord

"Il lago è morto. Agostinelli? Solo chiacchiere". Questa la scritta che campeggia sullo striscione posizionato da anonimi, nella notte fra venerdì 17 e ieri 18 aprile, su uno degli "isolotti" che affiorano dalla superficie dell'Adda a Olginate, nei pressi del ponte che collega il paese con Calolziocorte.

Un'accusa diretta quella rivolta ad Agostino Agostinelli, presidente del Parco Adda nord, di mancata tutela verso il tratto di fiume olginatese che non soltanto è in secca da mesi, ma secondo alcuni l'abbassamento del livello dell'acqua può essere correlato ai lavori di escavazione svolti fra il 2009 e il 2010 per permettere la navigazione del tratto.

Una decisione che, allora, comportò l'abbassamento del livello del lago di oltre 50 centimetri e una riduzione di intensità delle correnti, alla quale si cercò di rimediare "riempiendo" di nuovo il letto del fiume.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento