Cronaca

Omicidio di Olginate: dopo otto giorni, Stefano Valsecchi si è costituito

Il presunto autore dell'assassinio di Salvatore De Fazio si è presentato spontaneamente dai Carabinieri. Arrestato, è stato condotto in carcere a disposizione dell'autorità giudiziaria

Via Albegno a Olginate, teatro della sparatoria costata la vita a Salvatore De Fazio

Si è presentato spontaneamente - accompagnato da un avvocato - ai Carabinieri del Nucleo investigativo, che da più di una settimana erano sulle sue tracce.

Stefano Valsecchi, 54enne ricercato dopo l'omicidio di Salvatore De Fazio, 47, e il ferimento del fratello Alfredo, è stato tratto in arresto nel primo pomeriggio di oggi, lunedì, in esecuzione dell'ordinanza di custodia cautelare emessa dal Gip del Tribunale di Lecco. Era ricercato da otto giorni, dalla scorsa domenica 13 settembre.

Sparatoria a Olginate, morto l'uomo colpito nell'agguato

Il presunto autore dell'omicidio, avvenuto a ora di pranzo del 13 settembre, in via Albegno a Olginate con un'arma da fuoco, si era reso immediatamente irrintracciabile. Da subito era stata avviata una serrata attività investigativa da parte dei Carabinieri, con perquisizioni personali e domiciliari, e l'utilizzo dell'elicottero per passare a setaccio i boschi sopra la città di Calolziocorte.

Valsecchi è stato condotto al carcere di Pescarenico, a disposizione dell'autorità giudiziaria. Alfredo De Fazio, fratello della vittima (i cui funerali si sono svolti sabato pomeriggio), si trova tutt'ora ricoverato all'ospedale di Varese in condizioni critiche.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio di Olginate: dopo otto giorni, Stefano Valsecchi si è costituito

LeccoToday è in caricamento