menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La zona in cui è avvenuto l'assassinio: via Enrico Fermi a Robbiate

La zona in cui è avvenuto l'assassinio: via Enrico Fermi a Robbiate

Omicidio di Robbiate: migliorano le condizioni dell'assassino, è uscito dalla Rianimazione

Marco Olginati, 56 anni, ha tentato di farla finita dopo aver ucciso a martellate l'anziana madre Luigia Mauri

Migliorano nettamente le condizioni di Marco Olginati, 56enne di Robbiate che, nel giorno di Natale, ha tolto la vita alla madre Luigia Mauri, 89, colpendola ripetutamente alla testa con un martello. L'uomo, stando a quanto appreso, è uscito dal reparto di Rianimazione, all'interno del quale era stato ricoverato dopo aver tentato di togliersi la vita; da lì è stato trasferito all'interno del reparto di Psichiatria, piantonato costantemente dai carabinieri del Nucleo Operativo Radio Mobile (NORM) di Merate.

Tentato omicidio-suicidio

L'uomo, dopo aver commesso il brutale omicidio, aveva tentato di togliersi la vita strangolandosi con una catena, che aveva legato a un calorifero installato all'interno dell'abitazione. L'accusa nei suoi confronti è di omicidio aggravato. Olginati è assistito da Luisa Bordeaux, legale del foro di Lecco assegnato d'ufficio per la difesa dell'assassino; nelle prossime ore potrebbe tenersi l'udienza di convalida dell'arresto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La nuova truffa corre su WhatsApp: casi anche nel Lecchese

social

"Lol chi ride è fuori": il programma è già diventato un tormentone

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento