Sorico, trovato morto in casa: arrestato il fratello per omicidio

L’operazione “Nigolo” è il frutto di un’attività di indagine, coordinata dal Sostituto Procuratore Antonio Nalesso e condotta dal Nucleo Operativo della Compagnia di Menaggio.

Lo scorso primo marzo il corpo di Arno Sandrini era stato ritrovato ormai privo di vita nella sua abitazione di Sorico.

Sebbene al momento non fossero stati rilevati elementi tali da far pensare a una morte per omicidio, le indaghini incessanti condotte dai carabinieri di Menaggio, coordinate dal pm della Procura di Como, Vittorio Nalesso, hanno permesso di raccogliere gravi indizi di colpevolezza nientemeno che a carico del fratello 43enne dell'uomo.

All'alba della mattina del 30 luglio i militari della compagnia di Menaggio hanno fatto scattare le manette ai polsi del presunto fratricida, come riportato dai colleghi di QuiComo.it.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La terra trema: in serata terremoto rilevato nel territorio di Ello

  • Bollo auto: ecco cosa cambia nel 2020

  • Barzio: tragedia sullo Zucco Angelone, arrampicatore cade durante la scalata e perde la vita

  • Offerte di lavoro, Sport Specialist assume personale nel Lecchese: come candidarsi

  • Satech si amplia con una nuova sede e trenta assunzioni per il 2020

  • Tragedia a Osnago: attraversa i binari e muore sotto il treno

Torna su
LeccoToday è in caricamento