menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Uccise un giovane e lo abbandonò sulla Valassina: trovato il colpevole

Ghazal Azedin era stato ucciso con una coltellata all'addome a fine gennaio, all'altezza dello svincolo di Briosco della Valassina

Un uomo italiano, residente a Lurago d'Erba, è stato sottoposto a fermo di polizia giudiziaria per l'omicidio di Ghazal Azedin, il 28enne marocchino, colpito a morte a fine gennaio da una coltellata all'addome lungo la Valassina.

L'omicidio era avvenuto all'alba dello scorso ventisei gennaio, in Brianza, all'altezza dello svincolo di Briosco. Sul posto per tentare di salvare la vita al 28enne, trovato con droga e mille euro in contanti addosso, erano accorsi i mezzi del 118 a sirene spiegate. Lo straniero però, colpito con una coltellata all'addome, era deceduto poco dopo all'ospedale San Gerardo di Monza. Lungo la superstrada era stato immediato l'intervento delle forze dell'ordine.

Le indagini, condotte dai carabinieri del nucleo investigativo di Cantù e dalla polizia di Stato di Monza, hanno portato al fermo di un uomo di 40 anni comasco, Ivan A. Il nome del 40enne risulta fosse emerso nell'ambito dell'inchiesta per i suoi contatti con lo spacciatore marocchino.

La notizia su MonzaToday.it

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il futuro dell'ex "Larius"? Guarda a Oriente: a Lecco apre Nima

Attualità

I 10 luoghi simbolo di Lecco più amati dai visitatori

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento