Cronaca Piazza Armando Diaz

Lecco dice basta all'alcool di notte: in arrivo l'ordinanza del sindaco

L'eccessivo consumo di bevande alcoliche è ritenuto tra i motivi che hanno scatenato le tante aggressioni dell'ultimo periodo

"Stop" alla vendita degli alcolici a una certa ora della notte. È quanto verrà deciso tramite un'apposita ordinanza che dovrebbe vedere la luce a Lecco entro il prossimo fine settimana. A firmarla sarà il sindaco Mauro Gattinoni al culmine di tante settimane in cui le notizie di cronaca nera relative a risse e aggressioni non sono mai mancate. L'ultima è avvenuta nella notte tra sabato 26 e domenica 27 giugno: un ristoratore del centro città è stato colpito da delle bottiglie di vetro dopo un forte diverbio tra un gruppo di giovani stranieri, evidentemente annebbiati di alcool.

Due di loro si sarebbero presi a male parole anche nello stretto Vicolo della Torre (Viscontea): di passaggio per puro caso, l'uomo avrebbe provato a scattare una fotografia e, dopo essere stato visto, sarebbe stato raggiunto dalle schegge di una bottiglia lanciata nella sua direzione.

L'ordinanza anti-alcool

Il primo cittadino Gattinoni, dopo i giorni passati a dialogare con corso Promessi Sposi, sede di Prefettura e Questura di Lecco, sarebbe così pronto a siglare il documento attuativo, prendendo spunto da quanto già fatto in precedenza a Bergamo. Nel vicino capoluogo di provincia da lunedì 28 giugno e fino al prossimo 31 luglio è vietata la consumazione di bevande alcoliche, su area pubblica o privata ad uso pubblico, dalle 18 fino alle 5 del giorno successivo. Una misura che a Lecco era stata già adottata alcune estati fa o durante la serata conclusiva di qualche Carnevalone.

Oltre al consumo delle bevande in bottiglia, anche l'abbandono dei vetri dovrebbe essere vietato, vista la facilità di utilizzo dei "vuoti" come oggetti contundenti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lecco dice basta all'alcool di notte: in arrivo l'ordinanza del sindaco

LeccoToday è in caricamento