Morì dopo le dimissioni dall'ospedale: a giudizio medico e infermiera del triage

La triste storia ha coinvolto una 65enne di Lierna, morta dopo 9 ore dalle dimissioni dall'ospedale Manzoni

Sono accusati di omicidio colposo Claudio Scarazzati e Adelina Lixi, rispettivamente medico e infermiera del triage che avevano visitato e attribuito un codice di soccorso "verde" ad Angela Panizza, la 65enne morta nel 2013 dopo un malore. Dopo quasi 9 ore dalle dimissioni dall'ospedale Manzoni, la donna cominciò ad accusare forti dolori all'addome.

Inutili i soccorsi: la 65enne morì sotto gli occhi del marito per una peritonite mai diagnosticata. ''Avevamo trascorso il Natale dalla compagna di mio figlio - racconta il marito Alberto a LeccoOnline - . Quando siamo tornati a casa ci siamo seduti sul divano a guardare la televisione e più tardi abbiamo cenato. Verso le otto e mezza ho sentito mia moglie urlare dal dolore: stava male, si teneva le mani all'addome". Così, la corsa all'ospedale Manzoni. La donna - secondo i racconti del figlio in tribunale davanti al pm Nicola Preteroti - è stata visitata dopo qualche ora e poi dimessa. "Ma i dolori sono tornati, non riusciva neanche a parlare", spiega il marito. "Ho richiamato il 118, ma purtroppo non c'è stato nulla da fare", ha concluso poi il marito. 

I familiari si sono costituiti parte civile nel processo tramite l'avvocato Vito Zotti. Secondo Maurizio Gavinello, medico Ctu nominato dal sostituto Cinzia Citterio, la donna sarebbe morta per una peritonite fecale diffusa da perforazione colica. "Con altri esami più specifici, la patologia sarebbe stata diagnosticata in tempo", secondo il medico. 

Il giudice del tribunale di Lecco ha aggiornato il processo al prossimo 19 marzo 2018. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La terra trema: in serata terremoto rilevato nel territorio di Ello

  • Bollo auto: ecco cosa cambia nel 2020

  • Barzio: tragedia sullo Zucco Angelone, arrampicatore cade durante la scalata e perde la vita

  • Offerte di lavoro, Sport Specialist assume personale nel Lecchese: come candidarsi

  • Satech si amplia con una nuova sede e trenta assunzioni per il 2020

  • Tragedia a Osnago: attraversa i binari e muore sotto il treno

Torna su
LeccoToday è in caricamento