menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'ospedale Manzoni

L'ospedale Manzoni

Ospedale, l'analisi di Qui Lecco Libera sul rapporto fra Sorrentino e il segretario del Comitato etico

Dal fascicolo analizzato dall'associazione emergerebbero favori reciproci fra l'odontotecnico, oggi accusato di concorso in concussione, e Giuseppe Antonio Cusumano, Responsabile del settore amministrativo e segretario del Comitato etico.

Dopo il caso di Mauro Lovisari, Direttore generale dell'Azienda ospedaliera di Lecco che oggi si trova  agli arresti domiciliari con un'accusa di turbativa d'asta, un altro episodio spiacevole sembra essersi verificato negli ambienti della sanità lecchese.


L'associazione Qui Lecco libera ha pubblicato sul proprio sito, ieri 2 ottobre, alcuni estratti dal fascicolo dell'inchiesta "Metastasi" che riguardano il rapporto di Francesco Sorrentino, odontotecnico ed ex consigliere comunale all'epoca della Giunta Faggi, con Giuseppe Antonio Cusumano, responsabile del Settore attività amministrative dell'Azienda ospedaliera lecchese e segretario, nonché coordinatore della segreteria, del Comitato etico interprovinciale delle province di Lecco, Sondrio e Como.


I fatti riportati da QLL non hanno portato a ordinanze di custodia nei confronti di Cusumano e di Sorrentino (il quale è stato comunque arrestato ad aprile assieme a Maurizio Castagna con l'accusa di concorso in concussione per una presunta tangente riguardante una pratica edilizia), ma illustrano comunque dei contatti che la stessa associazione definisce "quantomeno sconsigliabili, che necessitano immediate risposte da chi oggi si occupa della salute dei cittadini".


Nell'ottobre 2009, infatti, l'odontotecnico stipulò una convenzione con l'Azienda ospedaliera di Lecco che portò all'ampliamento dei suoi clienti, convenzione che, si legge in una nota della Guardia di finanza lecchese, fu possibile proprio tramite l'ufficio retto da Cusumano, il quale, puntava egli stesso a ottenere incarichi di livello superiore all'interno dell'Azienda ospedaliera.


È proprio Cusumano, in una telefonata intercettata nello stesso mese, ad affermare questa intenzione a Sorrentino, che parrebbe aver interceduto per portare a Cusumano un nuovo incarico: il primo gennaio 2010, infatti, l'allora responsabile dei poliambulatori viene nominato responsabile del territorio.


E ancora, nel novembre 2009, Sorrentino avrebbe acquistato e regalato un telefono iPhone 3GS, del valore, al tempo, di oltre 700 euro.


Questi accadimenti non sono risultati penalmente rilevanti ai fini dell'inchiesta Metastasi, ma a seguito dell'articolo di Qui Lecco libera (che si può leggere interamente cliccando qui) l'Azienda ospedaliera di Lecco ha fatto sapere di aver avviato una verifica interna per accertare la situazione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Cosa si può fare in zona arancione: le nuove regole spiegate

social

"Lol chi ride è fuori": il programma è già diventato un tormentone

Attualità

Al via in Lombardia treni solo per passeggeri "Covid tested"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento