menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La costruzione dell'ostello di Lecco è iniziata nel 2006 (foto rep.)

La costruzione dell'ostello di Lecco è iniziata nel 2006 (foto rep.)

Lecco, l'Ostello della gioventù sarà completato: in arrivo fondi dalla Regione

L'Assessore Rossi: "I lavori potranno partire e la nostra città vedrà sanata una ferita che dura da fin troppo tempo"

Si vede finalmente la fine all'orizzonte per l'ostello della gioventù di Lecco, opera che sambra sarà completata a dieci anni dall'apertura del cantiere.

«Ora, grazie all’intervento della Regione, i lavori potranno partire e la nostra città vedrà sanata una ferita che dura da fin troppo tempo»: commenta così lo sblocco dei fondi l'Assessore regionale Antonio Rossi, dopo il voto della Giunta che ha approvato la delibera di adesione all'Accordo di programma per il completamento della struttura. 

Lo stanziamento sarà di 250mila euro. «Un atto che permetterà l’integrale realizzazione dell’ostello e che fa seguito all'aggiornamento dei costi di realizzazione della struttura, appaltata nel 2006. Purtroppo  i  costi sono ora stimati in 2 milioni e 540mila euro e senza il nostro intervento l’opera non avrebbe visto una conclusione - spiega Rossi - Regione Lombardia garantisce un contributo che pone fine ad una vicenda trascinatasi per troppi anni». 

«Come Regione abbiamo un forte interesse, in relazione alle politiche regionali di sviluppo dell'offerta turistica low cost di qualità, a completare l'ostello  di Lecco - prosegue il campione olimpico, oggi Assessore con deleghe alle politiche per i giovani e allo sport - ma anche a riqualificare e a promuovere la rete degli ostelli al fine di agevolare e incentivare il turismo giovanile e affinché questo sia occasione di conoscenza della montagna lombarda e, in particolare, lecchese». 

«L'ostello di Lecco rappresenta un'opportunità di promozione internazionale e valorizzazione del territorio lecchese completando, in maniera significativa, l'attuale offerta ricettiva con una struttura moderna e tecnologicamente avanzata. La struttura - conclude Rossi - si rivolge a un'utenza giovanile e  familiare  e risulta idoneo a soddisfare le crescenti esigenze legate allo sviluppo del Campus universitario da una parte e, dall'altra, al crescente orientamento del territorio lecchese verso un turismo di basso impatto, in linea con il recente Accordo di programma di valorizzazione delle Falesie». 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento