Cronaca

"Una gita a Lecco", a Palazzo delle Paure la mostra su De Chirico

Legato a Expo, l'evento pensato da Giulio Ceppi è un tributo alla città e al testo che il pittore metafisico le dedicò dopo averla visitata

Taglio del nastro a Palazzo delle Paure a Lecco per l'evento artistico più importante offerto dalla città in occasione di Expo. Si tratta della mostra  “Giorgio de Chirico: una gita a Lecco”, allestita dal 14 giugno al 20 settembre, dedicata al più insigne esponente della sua pittura metafisica e al suo viaggio proprio nella città del Manzoni, ripercorsi attraverso diverse installazioni, anche multimediali, che ridaranno vita al testo, dello stesso titolo della mostra, scritto da De Chirico dopo la sua visita a Lecco.

Il progetto è frutto di un' idea dell'archietto Giulio Ceppi , curato da Francesca Brambilla, a partire da uno scritto autografo di Giorgio de Chirico,datato 17 aprile 1939, pubblicato su “Aria d’Italia” con titolo proprio "Una gita a Lecco".

Oltre alla presenza in mostra di alcune opere dello stesso autore, affiancati da altre di artisti e designer, sia a lui coevi che contemporanei, la mostra, con le sue installazioni, è un vero omaggio alla città. De Chirico vi giunge infatti per effettuare una gita e visitare un allevamento di lumache, ma ne apprezza subito le bellezze, citate poi nel suo scritto,  dalle montagne del San Martino e del Resegone a Villa Manzoni. 

Protagonista delle installazioni è dunque appunto la lumaca, in sintonia con lo slogan di Expo "Nutrire il pianeta", 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Una gita a Lecco", a Palazzo delle Paure la mostra su De Chirico

LeccoToday è in caricamento