rotate-mobile
Domenica, 25 Settembre 2022
Cronaca Lomagna

Papa Francesco ricorda suor Luisa: "Ha fatto della sua vita un dono per gli altri, fino al martirio"

Le sentite parole del Pontefice in ricordo della missionaria lecchese, angelo dei bambini poveri, uccisa ad Haiti

L'ha definita una Piccola sorella del Vangelo, una missionaria che ha fatto della sua vita un dono per gli altri fino al martirio. Anche Papa Francesco, al termine dell'Angelus di oggi, ha voluto ricordare con parole sentite e toccanti suor Luisa Dell'Orto, la religiosa di origini lecchesi uccisa ieri a Port-au-Prince, dove era impegnata da 20 anni per difendere i bambini più bisognosi. Stando alle prime ricostruzioni, l'omicidio sarebbe maturato durante un tentativo di rapina nella Capitale di Haiti. Luisa Dell'Orto sarebbe stata raggiunta da un colpo d'arma da fuoco, morendo poco dopo in ospedale.

"Desidero esprimere la mia vicinanza ai familiari e alle consorelle di Suor Luisa Dell’Orto, Piccola sorella del Vangelo di Charles de Foucauld, uccisa ieri a Port-au-Prince, capitale di Haiti - ha detto Papa Bergoglio - Da vent’anni suor Luisa viveva là, dedita soprattutto al servizio dei bambini di strada. Affido a Dio la sua anima e prego per il popolo haitiano, specialmente per i piccoli, perché possano avere un futuro più sereno, senza miseria e senza violenza. Suor Luisa ha fatto della sua vita un dono per gli altri fino al martirio".

L'Arcivescovo Delpini presiederà la recita del Rosario in ricordo della missionaria

Domani sera a Lomagna, comune della Brianza lecchese di cui era suor Luisa era originaria,  l’arcivescovo di Milano, monsignor Mario Delpini, presiederà la recita del Rosario in suffragio della religiosa. Delpini, come ricordato dagli organi di informazione del Vaticano, ha sottolineato che i missionari, come suor Luisa: "Non vanno a cercare i pericoli, ma i segni del Regno di Dio che viene, in mezzo ai poveri, tra coloro che sono importanti solo per Dio e ignorati da tutti".

Dopo aver studiato al Liceo Scientifico di Lecco, suor Luisa si era laureata in Storia e Filosofia. In passato impegnata come missionaria anche in Africa, dal 2002 si trovava nell'Isola dei Caraibi, ed era diventata la colonna portante di Kay Chal, “Casa Carlo”, in un sobborgo poverissimo di Port-au-Prince. Avrebbe compiuto 65 anni domani. Numerosi i messaggi di cordoglio espressi in queste ore nei confronti dei suoi famigliari, tra cui la sorella Maria Adele Dell'Orto che la suora avrebbe contattato poche ore prima della morte dicendosi serena. In tanti ora piangono una donna buona e coraggiosa, l'angelo dei bambini di strada.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Papa Francesco ricorda suor Luisa: "Ha fatto della sua vita un dono per gli altri, fino al martirio"

LeccoToday è in caricamento