menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il gruppo di volontari

Il gruppo di volontari

La solidarietà per gli anziani è di casa in Viale Turati a Lecco

Oltre 120 persone hanno partecipato, nella mattinata di oggi sabato 14 marzo, al pranzo per anziani tenutosi presso i frati cappuccini in viale Turati a Lecco.

Nella mattinata di oggi, sabato 14 marzo, presso il salone dei frati cappuccini di viale Turati a Lecco, i quinto pranzo per anziani, organizzato grazie al "Progetto ABC" ed all'impegno di volontari. Il pranzo è organizzato dal Mojto Cafè di viale Turati a Lecco e dall'Associazione "Qualcosa in più" e con l'aiuto di diversi sponsor che hanno contribuito a questa cena comunitaria. 

Volontari, associazioni, commercianti,  presenti nel popoloso viale Turati (quartiere di Santo Stefano) sono protagonisti di una iniziativa che ha come obiettivo la solidarietà sociale, dove sono stati in molti ha dare la loro adesione.

Tutto questo rientra nel "Progetto ABC", promosso dall'Associazione Volontari Caritas, Società San Vincenzo de Paoli, Consorzio Consolida, Cooperativa L’arcobaleno, Associazione Qualcosa in più, Parrocchia S. Francesco, Polisportiva Aurora San Francesco, Comune di Lecco, con il sostegno di Fondazione Cariplo.

Si tratta di un progetto di coesione sociale che vuole sfidare le fragilità sociali ed economiche del quartiere S. Stefano di Lecco e cercare di dare delle risposte concrete ai bisogni dei cittadini quali la casa, il lavoro e il sostentamento alimentare delle persone in difficoltà.

Così Giovanna Fazzini della Caritas Lecco spiega i motivi di questa iniziativa: "Il progetto vuole prendersi cura delle persone che abitano il quartiere, ascoltarne i bisogni, le difficoltà, le proposte; affiancare le famiglie in difficoltà, gli anziani che abitano soli; individuare piccoli lavori occasionali per aiutare chi ha bisogno di un sostegno economico. Intende farlo con l’aiuto e le risorse di tutto il quartiere: le associazioni, i commercianti, gli enti pubblici, la Parrocchia, e ogni singolo cittadino che può diventare protagonista di azioni solidali per il proprio quartiere".

"Questo momento che ci vede insieme - spiega padre Luigi Boccardi - cementa l'amicizia e la gioia di essere insieme, allontana l'indifferenza che in questi tempi coinvolge troppe persone".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento