Militanti di Forza Nuova pattugliano la stazione. Cambia Lecco: «Iniziativa assurda, siamo preoccupati»

Il movimento, sulla propria pagina Facebook, promuove l'iniziativa della "passeggiata per la sicurezza". Dura replica del consigliere Alberto Anghileri attraverso un comunicato

Una delle immagini postate da Forza Nuova Lecco

Una "passeggiata serale", come è stata ribattezzata, con lo scopo di controllare il territorio in una zona, quella della stazione ferroviaria di Lecco, che negli ultimi tempi è diventata teatro di numerosi fatti di cronaca.

Aggredisce poliziotti armato di bastoni in stazione

Fa discutere l'iniziativa che Forza Nuova Lecco ha promosso e annunciato pubblicamente sulla propria pagina Facebook (in coda all'articolo il post integrale), con tanto di foto dei militanti durante la "passeggiata".

«In seguito ai vari episodi di cronaca che hanno visto aumentare il degrado e la violenza nella nostra città - si legge nel post - questa sera (11 aprile, ndr) i militanti forzanovisti della sezione di Forza Nuova Lecco hanno effettuato una passeggiata della sicurezza in zona stazione per controllare il territorio e avvisare le forze dell'ordine in caso di necessità». A seguito della "passeggiata", come testimoniano le foto scattate dai militanti, è stato affisso un manifesto con un messaggio alla cittadinanza e il titolo "Quartiere controllato".

«Il controllo del territorio spetta alle forze dell'ordine»

Sull'iniziativa è arrivato il duro commento del gruppo consigliare Cambia Lecco, a firma di Alberto Anghileri. «La storia del nostro Paese ci insegna che già una volta si è iniziato con le ronde, poi si è passato ai manganelli, poi all'olio di ricino e sappiamo tutti come è finita - si legge nel comunicato inviato alle testate giornalistiche, che potete aprire e leggere integralmente in coda all'articolo - È bene ricordare che il compito di tutelare la sicurezza dei cittadini spetta alle forze dell'ordine e agli enti preposti e mai in nessun caso a gruppi di cittadini».

Anghileri chiede l'intervento dei rappresentanti delle istituzioni. «Siamo molto preoccupati - prosegue - e chiediamo a tutte le forze democratiche della città di esprimersi con chiarezza nei confronti di queste assurde iniziative, tra pochi giorni celebreremo il 25 aprile, anniversario della lotta di Liberazione, noi saremo in piazza, come sempre contro i vecchi e i nuovi fascismi».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Leggi il comunicato di Cambia Lecco

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un lockdown "morbido" tra dieci giorni e l'ipotesi coprifuoco alle 21 in tutta Italia

  • Oggiono: incidente in via per Molteno, giovane finisce in ospedale in gravi condizioni

  • Nuovo Dpcm: stop anticipato a ristoranti-bar, no al divieto di circolazione

  • Coronavirus, il punto: oltre cento tamponi positivi, nel Lecchese superata quota quattromila. "Manzoni": tre posti liberi nei reparti

  • Ordinanza regionale sotto accusa, Gattinoni: «Ci era stata consegnata una bozza diversa per la Dad»

  • Ospedale di Lecco, «in caso di necessità pronti ad accogliere 200 pazienti covid»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccoToday è in caricamento