menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Passeggiata troppo lunga, il marito chiama l'elisoccorso

Una donna di Acquate va a bere un caffè a Ballabio: il marito, non vedendola rientrare a casa, chiama i soccorsi credendola scomparsa.

Sabato pomeriggio il tempo concede qualche ora di sole: una signora residente nel rione lecchese di Acquate decide di andare a bere un caffè, e di approfittare del meteo favorevole per una piccola escursione: da casa, infatti, si dirige verso la parte alta di Lecco, prima in periferia e poi nei boschi, e il caffè va a berlo a Ballabio. Ma a causa dei tempi lunghi della passeggiata, il marito, non vedendola tornare, si agita e chiama i soccorsi. L'episodio è accaduto sabato, con l'elisoccorso del CNSAS giunto da Como che ha sorvolato i cieli di Ballabio in cerca di una donna che non era scomparsa: rientrata a casa, infatti, in tutta tranquillità, ha trovato il marito preoccupatissimo per il mancato rientro e ha saputo che i soccorsi stavano cercando di scoprire se fosse caduta in qualche dirupo.
Un bel sospiro di sollievo per il marito e per gli operatori del Corpo Nazionale di Soccorso Alpino e Speleologico che, per una volta, non sono dovuti rientrare in sede portando brutte notizie.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccinazione anti-covid, da giovedì possono prenotarsi 22mila lecchesi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento