rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Cronaca

Percepiva il Reddito di cittadinanza, ma lavorava "in nero" in un ristorante della Valsassina

Una donna è stata scoperta dai Carabinieri e segnalata all'Autorità giudiziaria. A seguito dei controlli, alla titolare sono invece state contestate violazioni amministrative per alcune migliaia di euro

Beneficiava del Reddito di cittadinanza, ma lavorava "in nero" in un ristorante della Valsassina. La donna, che riceveva irregolarmente il sussidio istituito dall'attuale Governo, è stata così denunciata dai carabinieri. L'illecito è stato scoperto nei giorni scorsi. 

Reddito di Cittadinanza: oltre 200 candidati navigator nel Lecchese

Nell’ambito dei servizi di controllo del territorio, con l’impiego delle diverse specialità dell’Arma, i militari del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Lecco hanno proceduto al controllo di un ristorante della Valsassina, contestando alla titolare violazioni amministrative per alcune migliaia di Euro per il mancato rispetto del Testo Unico sulla Salute e Sicurezza sul Lavoro (mancato aggiornamento del Documento di Valutazione Rischi) e per aver accertato la presenza di un lavoratore “in nero” su un totale di cinque dipendenti. 

Nel corso della verifica è inoltre emerso che L.C., lavoratrice “in nero” presso l'attività di ristorazione, beneficiava del Reddito di cittadinanza. La donna è stata quindi deferita in stato di libertà alla competente Autorità Giudiziaria.

Voleva attirare l'attenzione dei parenti: simula una rapina e viene denunciata

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Percepiva il Reddito di cittadinanza, ma lavorava "in nero" in un ristorante della Valsassina

LeccoToday è in caricamento