menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Periferie sicure", passato al setaccio l'hinterland lecchese

I Carabinieri denunciano un uomo in possesso di 28 grammi di marijuana, rinvenuti 6 grammi di hashish. Guida in stato di ebrezza: deferiti due automobilisti. Negozi: sanzioni di 4.500 euro per irregolarità ai titolari di negozi di Missaglia e di Lecco

Sicurezza: hinterland lechese passato al setaccio dai militari. Il Comando Provinciale Carabinieri di Lecco, d'intesa con le altre Forze di Polizia, nell'ambito del programma del Ministero dell'Interno "Periferie sicure", prioritariamente rivolto al controllo del territorio e al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti, ha predisposto una settimana di mirati servizi nei comuni di Lecco, Calolziocorte, Civate, Bosisio Parini, Missaglia e Galbiate, con particolare riferimento al controllo delle stazioni ferroviarie, delle aree boschive, nonché dei luoghi di aggregazione giovanile e degli esercizi commerciali.

I servizi, svolti dalle Compagnia Carabinieri di Lecco e Merate, con il supporto di unità della Compagnia d'Intervento Operativo (Cio) di Milano, hanno permesso di denunciare alla competente autorità giudiziaria un soggetto di origine nigeriana, perché trovato in possesso, il 29 settembre, di 28 grammi di marijuana, in prossimità della stazione ferroviaria di Lecco-Maggianico, nonché segnalare all'Autorità amministrativa un altro soggetto extracomunitario per possesso di 1,5 grammi di hashish e rinvenire, nell'area boschiva del Parco Adda di Calolziocorte, 6 grammi della medesima sostanza.

Periferie sicure, controlli a Calolzio e Valmadrera

I servizi di controllo alla circolazione stradale disposti in località Caviate di Lecco hanno prodotto, il 30 settembre, la denuncia di un automobilista di origine turca sorpreso alla guida di un'autovettura con un tasso alcolemico pari ad 1,35 g/l e di un cittadino italiano, con un tasso alcolemico di 1,10 g/l.

Le verifiche agli esercizi commerciali, svolte con il supporto di militari specializzati del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Lecco e del Nas di Brescia, hanno consentito di accertare violazioni amministrative per 4.500 euro nei confronti dei titolari di un pubblico esercizio di Missaglia, per carenze igienico-sanitarie e di Lecco per mancata tracciabilità degli alimenti.

Nel complesso sono state sottoposte a controllo 341 persone e 120 veicoli.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Cos'è il lasciapassare per uscire dalla Lombardia e spostarsi tra regioni

Attualità

Le 10 meraviglie architettoniche da scoprire nel Lecchese

Attualità

Si prenota per il vaccino anti-Covid, poi rinuncia: «Ho paura»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento