Rapinò anziana fuori dalla stazione: denunciato ventenne

Individuato il responsabile del colpo messo a segno a Perledo: sentitosi "braccato" dalle indagini, si è consegnato ai militari. Recuperata la refurtiva

Denunciato il responsabile della violenta rapina messa a segno domenica 17 giugno, nei pressi della stazione ferroviaria di Perledo, ai danni di una settantenne di Dorio.

I Carabinieri della Compagnia di Lecco lo hanno individuato al termine dell'attività di indagine. Si tratta di un ventenne di nazionalità libica, A. A., regolare sul territorio nazionale, già residente in provincia di Sondrio e attualmente domiciliato ad Alessandria, già noto alle forze dell'ordine. I militari hanno controllato a tappeto i luoghi maggiormente frequentati dal ventenne che, sentitosi ormai scoperto, ha preso contatto direttamente con gli investigatori, ammettendo le proprie colpe in merito alla rapina.

Anziana ingannata e derubata nel parcheggio

L'uomo aveva viaggiato sullo stesso treno della vittima, seguendola al momento della discesa dal convoglio sino a fuori la stazione ferroviaria, dove l'ha assalita strappandole la borsetta facendola cadere per terra.

I Carabinieri hanno recuperato la refurtiva - telefono e portafoglio - e l'hanno prontamente restituita alla vittima.

Potrebbe interessarti

  • Caldo in auto: come difendersi

  • Dormire bene e svegliarsi di buon umore: ecco alcuni consigli

  • WhatsApp: ecco come nascondere lo Stato solo ad alcuni contatti

  • Piscine interrate: costi e tempi di realizzazione

I più letti della settimana

  • Vendeva vestiti contraffatti provenienti dalla Cina: sequestrate casa e auto a una lecchese

  • Notte fra sabato e domenica, fioccano gli incidenti nel Lecchese

  • Esagera con l'alcool: giovane finisce ricoverato in ospedale

  • Beccato a spacciare vicino a un locale notturno: giovane punito con il primo daspo urbano della provincia

  • Vandali sulla ciclopedonale. Il sindaco: «Tolgo la residenza a loro e ai genitori»

  • Cosa fare nel weekend a Lecco e provincia

Torna su
LeccoToday è in caricamento