menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Perledo, tentato furto in appartamento: denunciato un albanese

Il 32enne è stato pizzicato dai carabinieri intorno alle 2 della notte appena passata

Nella notte appena passata, intorno alle ore 2.00, la pattuglia dei Carabinieri della Stazione di Bellano, nel corso dei consueti "giri" di prevenzione, si è recata a Perledo, in viale dei Giardini, poiché era stata segnalata  l’attivazione di un sistema antifurto. Giunti sul posto dopo pochissimi minuti, i Carabinieri si sono accorti che anche presso l’abitazione a fianco di quella segnalata era in funzione il sistema di allarme. Mentre stavano procedendo al controllo, constatando peraltro il tentativo di forzatura della rispettive porte finestre sul retro, i carabinieri hanno scorto, in un’abitazione limitrofa, una persona che, accortasi della loro presenza, si dava a precipitosa fuga percorrendo i cortili delle altre abitazioni confinanti.

A quel punto i militari dell’Arma di Bellano lo hanno inseguito, allertando subito la Centrale Operativa, che ha fatto convogliare sul posto in pochissimo tempo ulteriori due pattuglie, del N.O.R.M. di Lecco e della Stazione di Calolziocorte.

Cinturata così la zona, i Carabinieri sono riusciti quindi, dopo una breve ricerca, a rintracciare il fuggitivo, che si era sdraiato a terra all’interno di un deposito ubicato nelle pertinenze del cortile di una delle abitazioni della via. 

L’uomo, M.N., 32enne albanese, domiciliato in provincia di Milano, titolare di precedenti di polizia, è stato riconosciuto dai militari come la persona fuggita alla loro vista.

Dopo aver proceduto, senza esito, a perquisire l’uomo, che presentava un guanto indossato alla mano destra, i Carabinieri hanno constatato il tentativo di forzatura e danni in più punti alla porta d’ingresso di due abitazioni, nelle quali però non sembrava esservi stato accesso.

A terra, nei pressi delle porte d’ingresso, alcuni attrezzi verosimilmente utilizzati per il tentativo di scasso, risultati poi essere stati reperiti in loco, presso una della abitazioni “visitate”, nonché un guanto identico a quello indossato dall’albanese.  A quel punto il cittadino albanese è stato condotto in caserma e denunciato in s.l., poiché ritenuto responsabile di tentato furto in appartamento aggravato.

“La felice conclusione delle due attività di PG condotte tra ieri e oggi – commenta il Ten.Col. Italiano, Comandante Provinciale di Lecco - esalta la bontà e l’efficacia del dispositivo di prevenzione dell’Arma di Lecco in provincia. La sempre maggiore proiezione esterna dei servizi e la capacità di calibrare l’attività di controllo del territorio individuando le aeree di maggiore interesse operativo, ci consentono di ottenere risultati positivi nel contrasto alla criminalità predatoria”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento