rotate-mobile
Domenica, 29 Maggio 2022
Cronaca

Pescarenico, CasaPound ha ripulito la targa in ricordo dei caduti della RSI

"Ci duole notare come il Comune non abbia provveduto autonomamente a farlo"

I militanti di CasaPound Italia Lecco hanno ripulito la targa in ricordo dei 16 ufficiali e sottoufficiali del Gruppo Corazzato "Leonessa" e del Battaglione "Perugia", che - il 28 aprile 1945 - furono uccisi dai partigiani lecchesi.

«Ci duole notare come il Comune di Lecco non abbia provveduto autonomamente alla pulizia della targa, imbrattata - spiega Paolo Mauri, responsabile di CasaPound Italia Lecco - dai soliti noti dell'antifascismo lecchese quasi due mesi fa».

«Da un'amministrazione comunale così solerte nel farsi alfiere del decoro cittadino ci saremmo aspettati maggiore attenzione al mantenimento della pulizia di una lapide che ricorda uno dei tanti tragici episodi che costellarono gli ultimi giorni di guerra».

«La memoria storica - aggiunge Mauri - non può essere considerata solo da un unico punto di vista e questo spregevole atto di vandalismo dimostra come vi siano ancora persone che intendano negare questa parte della storia d'Italia. In assenza di un gesto di responsabilità istituzionale da parte del Comune, dunque, CasaPound Italia Lecco ha provveduto autonomamente a ristabilire il giusto decoro in ricordo di quei 16 ragazzi che diedero la vita per tenere fede al loro giuramento».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pescarenico, CasaPound ha ripulito la targa in ricordo dei caduti della RSI

LeccoToday è in caricamento