menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lutto a Pescate: addio all'ex assessore Contardo Bertozzi

Si è spento all'età di 83 anni: fu membro della giunta Valsecchi dal 1978 al 1983. Il sindaco De Capitani: «Un signore d'altri tempi, di un'umanità straordinaria, che mancherà molto»

Lutto a Pescate. È scomparso nella notte tra venerdì e sabato Contardo Bertozzi, ex consigliere comunale e assessore dal 1978 al 1983 con l'allora sindaco Alessandro Valsecchi.

Persona signorile e gentile, così lo ricorda chi lo ha conosciuto, Bertozzi è stato per tanti anni segretario della locale sezione della Democrazia Cristiana e amico di Benigno Zaccagnini, segretario Dc negli anni Settanta. Originario di Riolo Terme in provincia di Ravenna, arrivò a Pescate negli anni Sessanta come direttore locale di Poste Italiane. La sua famiglia è molto stimata e nota in paese anche per via della figlia Mara, insegnante alla scuola primaria del paese e del genero Marcello Giro, ex vicesindaco di Dante De capitani. 

Valmadrera in lutto per la scomparsa di don Riva: «Ha avuto la città nel cuore»

«Lo trovavo spesso sulla ciclabile a lago con la moglie - ricorda proprio l'attuale primo cittadino - e mi ringraziava sempre per come tenessi il paese che lui amava molto. Un signore d'altri tempi, di un'umanità straordinaria, che mancherà molto a Pescate».

Contardo Bertozzi lascia la moglie Luigia, i figli Mara e John, i nipoti Alessandro e Nicole, i fratelli Anna e Claudio. Le esequie si svolgeranno luendì 21 ottobre alle ore 15 alla parrocchiale di Pescate.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Cosa si può fare in zona arancione: le nuove regole spiegate

social

"Lol chi ride è fuori": il programma è già diventato un tormentone

Attualità

Al via in Lombardia treni solo per passeggeri "Covid tested"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento