menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il giaciglio rimosso nel parco giochi a Pescate

Il giaciglio rimosso nel parco giochi a Pescate

Sindaco "sfratta" senzatetto: «Nel mio paese non si dorme per strada»

Gli stradini di Pescate rimuovono il giaciglio di cartone nel parco giochi. De Capitani: «Arrivano da fuori paese: si rivolgano ai sindaci dei loro comuni»

Sindaco fa rimuovere il giaciglio improvvisato di un senzatetto dal parco giochi: «Non voglio gente che dorme nei parchi né sulle panche e men che meno sui giochi dei bambini».

Rifiuti e cani senza guinzaglio: 700 euro di multe a Pescate

Fa rumore l'ultima iniziativa del primo cittadino di Pescate, Dante De Capitani, che nel fine settimana ha "sfrattato" un clochard. A spiegarlo è lo stesso amministratore. «È riuscito a dormire al parco Torrette una notte sola, il sabato sera perché già il giorno successivo, la domenica, gli stradini su ordine del sottoscritto avevano portato via i cartoni dalla casetta gioco bimbi del parchetto Marco alle Torrette».

«Mi impegno perché i pescatesi abbiano un tetto»

De Capitani, "parando" in anticipo le possibili critiche riguardo una mancanza di sensibilità, chiarisce il suo punto di vista e - come sempre senza rinunciare a un pizzico di provocazione - sollecita l'intervento dei colleghi dei comuni limitrofi. «Noi a Pescate di senzatetto non ne abbiamo perché nessuno dei miei cittadini è in quelle condizioni, sto attento io che tutti abbiano un tetto sopra la testa - spiega - Ma purtroppo ci sono tante persone di altri comuni che non hanno dove andare e dovrebbero rivolgersi ai loro sindaci invece che venire a Pescate. Qui vige la tolleranza zero ma non sono certo insensibile verso queste persone, anche perché in questi anni da sindaco ho cercato per quanto potevo fare di aiutarle, ma all'addiaccio nel mio paese non si dorme».

Parchi di Pescate, arrivano i giochi inclusivi

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento