Abbandona un sacchetto di rifiuti, "pizzicato" dalla videosorveglianza. Presto sarà multato

Continua la politica di massimo decoro e tolleranza zero da parte del sindaco De Capitani: «Non hanno ancora capito che a Pescate non si scherza?». Attivo in paese un "grande fratello" di 55 telecamere

L'immagine ripresa in zona scuole.

Ha abbandonato un sacchetto contenente rifiuti  in centro Pescate ed è stato "pizzicato" da una delle 55 telecamere presenti in paese (vedi foto). Presto a carico di questa persona, verrà elevata una multa salata. «Lo sanno tutti che questi comportamenti a Pescate non sono tollerati, eppure questo signore stamattina presto, passando in via Papa Giovanni XXIII ha fermato l'auto, è sceso e ha lasciato un sacchetto di rifiuti proprio sul piazzale della scuola media, nella zona di ingresso degli studenti, a due metri da un cestino dei rifiuti - tuona Dante De Capitani, il sindaco "sceriffo" che ha fatto di decoro e tolleranza zero le parole d'ordine del suo mandato - Questa persona non aveva fatto i conti con le mie sentinelle pescatesi che subito mi hanno segnalato l'episodio, e con le nostre 55 telecamere, che come si è potuto notare anche in questa circostanza non son proprio inutili. Anzi, funzionano bene tutte e 55». Un vero e proprio "grande fratello" in comune di circa 2.300 abitanti, attivato dunque non solo per la sicurezza e contro eventuali episodi di microcriminalità, ma anche per il decoro e la pulizia. 

I City Angels ripuliscono le sponde del lago a Pescate

Al momento gli agenti della Polizia locale di Pescate (il servizio è consorziato con quello della vicina Garlate) sta vagliando le immagini raccolte per risalire all'autore del gesto a carico del quale scatterà presto una sanzione non ancora precisamente quantificabile, ma senza dubbio corposa. «Sono in corso verifiche pure sull'auto e la polizia locale sta verificando anche altre possibili violazioni, per una sanzione ancor piu corposa» - conclude De Capitani.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Lombardia torna in zona rossa, cosa si può fare e cosa no

  • Doppia tragedia sui monti che circondano il Lecchese: morti due uomini a Brumano e sul San Primo

  • Rintracciati i due minori che si erano allontanati dalle proprie case di Verderio e Paderno

  • Calolzio: scoperta società legata alla malavita, il Prefetto De Rosa la chiude

  • Cadavere nell'Adda: si tratterebbe della donna scomparsa due giorni fa

  • Titolare senza mascherina, clienti all'interno: chiuso bar di Oliveto Lario

Torna su
LeccoToday è in caricamento