menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'immagine ripresa in zona scuole.

L'immagine ripresa in zona scuole.

Abbandona un sacchetto di rifiuti, "pizzicato" dalla videosorveglianza. Presto sarà multato

Continua la politica di massimo decoro e tolleranza zero da parte del sindaco De Capitani: «Non hanno ancora capito che a Pescate non si scherza?». Attivo in paese un "grande fratello" di 55 telecamere

Ha abbandonato un sacchetto contenente rifiuti  in centro Pescate ed è stato "pizzicato" da una delle 55 telecamere presenti in paese (vedi foto). Presto a carico di questa persona, verrà elevata una multa salata. «Lo sanno tutti che questi comportamenti a Pescate non sono tollerati, eppure questo signore stamattina presto, passando in via Papa Giovanni XXIII ha fermato l'auto, è sceso e ha lasciato un sacchetto di rifiuti proprio sul piazzale della scuola media, nella zona di ingresso degli studenti, a due metri da un cestino dei rifiuti - tuona Dante De Capitani, il sindaco "sceriffo" che ha fatto di decoro e tolleranza zero le parole d'ordine del suo mandato - Questa persona non aveva fatto i conti con le mie sentinelle pescatesi che subito mi hanno segnalato l'episodio, e con le nostre 55 telecamere, che come si è potuto notare anche in questa circostanza non son proprio inutili. Anzi, funzionano bene tutte e 55». Un vero e proprio "grande fratello" in comune di circa 2.300 abitanti, attivato dunque non solo per la sicurezza e contro eventuali episodi di microcriminalità, ma anche per il decoro e la pulizia. 

I City Angels ripuliscono le sponde del lago a Pescate

Al momento gli agenti della Polizia locale di Pescate (il servizio è consorziato con quello della vicina Garlate) sta vagliando le immagini raccolte per risalire all'autore del gesto a carico del quale scatterà presto una sanzione non ancora precisamente quantificabile, ma senza dubbio corposa. «Sono in corso verifiche pure sull'auto e la polizia locale sta verificando anche altre possibili violazioni, per una sanzione ancor piu corposa» - conclude De Capitani.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento