menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il gran quantitativo di marijuana ritrovato a Merate

Il gran quantitativo di marijuana ritrovato a Merate

Una "fabbrica" di marijuana tra le mura di casa: fermati due pregiudicati nel Lecchese

Un 45enne e un 55enne sono stati colti in fallo dai Carabinieri delle Stazioni di Merate e Mandello del Lario

Continua l’attività di contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti da parte dei Carabinieri del Comando Provinciale di Lecco che, nella giornata di giovedì 1 ottobre, hanno condotto congiuntamente due distinte operazioni antidroga nei comuni di Lierna e Cernusco Lombardone.

L’attività, che ha visto l’impiego di Carabinieri della Stazione di Mandello Del Lario con quelli della Sezione Operativa del Norm di Lecco e dell’Aliquota Operativa del Norm di Merate, ha portato all’individuazione di due piantagioni di cannabis indica, con il sequestro di diverse piante, sia in coltivazione sia in fase di essiccazione, numerosi chilogrammi di marijuana e materiale per la produzione ed il confezionamento dello stupefacente.

Merate e Mandello: recuperati vari chili di marijuana

In particolare, i Carabinieri di Lecco e Mandello del Lario hanno tratto in arresto G.S., 55enne, residente a Lierna, noto alla Forze di Polizia, trovato in possesso di 2,6 chilogrammi di marijuana, di trentasei piante di cannabis indica in vegetazione, di cinque ulteriori piante in essiccazione, un bilancino di precisione ed altro materiale per il confezionamento. I colleghi di Merate, invece, hanno tratto in arresto I.B., 45enne residente in provincia di Bergamo già noto alla Forze di Polizia, trovato in possesso, presso la propria residenza e presso un fondo agricolo del comune di Cernusco Lombardone, di complessivi cinque chili di stupefacente, suddiviso in 1,80 chili di marijuana sfusa, ripartita in trentotto barattoli in vetro e circa quattro chili di foglie, infiorescenze e rami in fase di essiccazione, nonché di un bilancia di precisione.

Nella mattinata di venerdì gli arrestati sono stati condotti presso il Tribunale di Lecco per il giudizio con rito direttissimo a seguito del quale il Giudice, nel convalidare i provvedimenti, ha disposto per G.S. l’obbligo di dimora e per I.B. l’obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Le 10 meraviglie architettoniche da scoprire nel Lecchese

Attualità

Tir bloccato in via Parini: rallentamenti nel centro di Lecco

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento