menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(Foto di repertorio)

(Foto di repertorio)

Controlli degli agenti della Polfer nelle stazioni: cinque arresti

I risultati dell'attività dell'ultima settimana: 3.723 persone identificate, 10 stranieri irregolari, 33 denunce in stato di libertà, 25 contravvenzioni

Sono 3.723 persone identificate nell'ultima settimana di controlli: di queste 1.271 stranieri di cui 10 irregolari. Gli arresti effetttuati sono cinque arresti, 33 denunce in stato di libertà, 25 le contravvenzioni elevate ai sensi del Dpr 753/80.

Furti di cellulare

Il primo arrestato è un trentottenne algerino finito in manette lo scorso 25 febbraio per il reato di furto aggravato. L'uomo è stato sorpreso all'interno della stazione di Milano Centrale da agenti della squadra di Polizia giudiziaria della Polfer mentre seguiva una coppia di turisti in un esercizio commerciale. Il trentottenne, approfittando della giacca appesa allo schienale della sedia, ha infilato la mano all'interno cercando di sfilare il cellulare. Si è poi dato alla fuga, ma è stato fermato dai poliziotti che non lo avevano perso di vista.

Il giorno successivo la squadra di Polizia giudiziaria ha arrestato un 32enne di nazionalità marocchina, anch'egli per il reato di furto aggravato. L'uomo aveva rubato il cellulare a una donna, le cui urla hanno richiamato l'attenzione degli agenti, ed è stato raggiunto poco dopo prima di salire a bordo di un treno. La refurtiva è stata recuperata e riconsegnata alla vittima.

Due donne in carcere per scontare pena

Il settore operativo di Milano Centrale ha effettuato due arresti. Il 28 febbraio in manette una 35enne bosniaca destinataria di un provvedimento di esecuzione pena di 9 anni, 2 mesi e 29 giorni di reclusione, più il pagamento di una pena pecuniaria di 3.800 euro a seguito di cumulo pene per reati commessi contro il patrimonio e contro la persona. Un altro arresto lo scorso 3 marzo ai danni di una ragazza di 30 anni italiana di origine bosniaca: a seguito di un controllo da parte di una pattuglia Polfer di Milano Centrale, si è scoperto che la giovane deve espiare due mesi di reclusione per inosservanza del foglio di via obbligatorio emesso dalla questura di Milano. Entrambe le donne sono state condotte al carcere di San Vittore.

L'ultimo arresto su un treno, da parte degli operatori di Milano Lambrate: un venticinquenne nigeriano sprovvisto di documenti è risultato soggetto di un divieto di dimora nel comune di Roma trasformato in una più grave misura di custodia cautelare. Pertanto è stato condotto in carcere.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Cos'è il lasciapassare per uscire dalla Lombardia e spostarsi tra regioni

Attualità

Le 10 meraviglie architettoniche da scoprire nel Lecchese

Attualità

Si prenota per il vaccino anti-Covid, poi rinuncia: «Ho paura»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento