menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Polfer, passate al setaccio le stazioni: sei denunce e un arresto

Identificate in tutto 692 persone. Trasferito a San Vittore un uomo che deve scontare una pena di tre anni e sei mesi per ricettazione e lesioni

Controlli straordinari della Polizia ferroviaria del Compartimento Lombardia nel corso della dodicesima giornata prevista dall'operazione "Rail Safe Day".

L'attività consiste nella prevenzione e nella repressione di comportamenti anomali e impropri quali l'indebita presenza di persone sulle linee ferroviarie, l'incauto attraversamento dei binari nei pressi di passaggi a livello e oltre la "linea gialla" in stazione.

Trenord, Terzi fa il punto: «San Michele, lavori costanti»

In tutto il territorio sono stati impiegati 240 operatori in 71 località. Identificate 692 persone, a 9 di esse è stata elevata una contravvenzione al Regolamento di Polizia Ferroviaria. I denunciati sono 6 di cui 5 stranieri fra Milano Centrale e Treviglio per violazione delle norme sugli stranieri. Uno è risultato in possesso di un'arma impropria - un martelletto per infrangere il vetro sui treni - e per questo denunciato, mentre un altro per possesso di sostanze stupefacenti a Rogoredo.

Un cittadino italiano è stato arrestato dalla Polfer a Milano Garibaldi nella serata di giovedì 6 dicembre: sull'uomo pendeva un provvedimento di esecuzione pena di tre anni, sei mesi e 20 giorni per i reati di ricettazione e lesioni. È stato perciò trasferito al carcere di San Vittore.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Cos'è il lasciapassare per uscire dalla Lombardia e spostarsi tra regioni

Attualità

Le 10 meraviglie architettoniche da scoprire nel Lecchese

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento