menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Giuseppe Galbiati, premiato con la borsa di studio "Matteo Pensotti"

Giuseppe Galbiati, premiato con la borsa di studio "Matteo Pensotti"

Politecnico, assegnata la terza borsa di studio "Matteo Pensotti"

Il vincitore premiato durante la cerimonia di laurea

La cerimonia di conferimento delle lauree magistrali di giovedì 27 aprile 2017 è stata resa speciale dalla premiazione del vincitore della terza edizione della Borsa di Studio “Matteo Pensotti”, studente del Polo territoriale di Lecco prematuramente scomparso nell’aprile 2013.

La borsa di studio, rivolta a studenti meritevoli del corso di laurea quinquennale in Ingegneria Edile-Architettura, rientra tra le iniziative che l’Associazione Memorial Pensotti si impegna a mantenere nell’ambito delle attività che svolge sul territorio e che mantengono vivida la memoria di Matteo.

Il Polo territoriale di Lecco ha così pubblicato per il corrente anno accademico, un bando destinato a studenti regolarmente iscritti al corso di laurea in Ingegneria Edile-Architettura, con una media uguale o superiore a 27/30 e che avessero maturato un numero minimo di CFU (Crediti Formativi Universitari) entro un determinato periodo.

Nello specifico: almeno 48 crediti per gli immatricolati per la prima volta nell’a.a. 2015/2016, almeno 108 crediti per gli immatricolati per la prima volta nell’a.a. 2014/2015 e almeno 165 crediti per gli immatricolati per la prima volta nell’a.a. 2013/2014.

Sono stati 10 gli studenti candidati all’assegnazione della borsa di studio. Dieci studenti meritevoli le cui carriere universitarie sono state prese in esame sotto l’attenta supervisione del Prorettore Delegato del Polo territoriale di Lecco, prof.ssa Manuela Grecchi. La media dei voti e i Crediti Formativi Universitari acquisiti hanno dato evidenza del vincitore: Giuseppe Galbiati studente del III anno del corso di Ingegneria Edile-Architettura.

«La prima comunicazione mi è arrivata inaspettata, per telefono» - afferma lo studente  vincitore della borsa - «è stata subito una grande contentezza. È un riconoscimento importante e al tempo stesso incoraggiante per proseguire il percorso di studi nel campo che più mi appassiona: quello delle costruzioni».

«Per il terzo anno consecutivo siamo lieti di poter contribuire con la nostra borsa di studio alla carriera universitaria di un giovane iscritto al Campus di Lecco del Politecnico» dichiara il presidente dell’associazione Ermanno Pensotti. «Questa borsa di studio, insieme alla donazione che annualmente facciamo a favore della ricerca sul sarcoma Ewing, resta l’obiettivo principale della nostra Associazione che, nel ricordo di Matteo, vuole così sostenere gli studenti che hanno scelto di intraprendere il suo stesso percorso di studi».

Associazione Memorial Pensotti

Matteo era un ragazzo come tanti: la famiglia, gli amici, le ragazze, lo studio, lo sport. Nel 2007 gli viene diagnosticato un Sarcoma di Ewing, malattia di cui ancora la medicina non ha ben definito un percorso di guarigione. Inizia le cure che si concludono positivamente, riprende così la sua vita e gli studi di Ingegneria Edile-Architettura al Politecnico di Milano - Polo territoriale di Lecco. Nel 2011 si ripresenta la malattia più forte di prima, le cure saranno molto debilitanti. Nonostante la forza del suo carattere, il fisico si arrende e Matteo ci lascia il 5 aprile 2013.

Grazie alla famiglia e agli amici più stretti nasce a fine 2014 l'Associazione Memorial Matteo Pensotti. Con il supporto e il sostegno della comunità l'Associazione porta avanti il ricordo di Matteo e concretizza i seguenti scopi:

- borsa di Studio "Matteo Pensotti", rivolta agli studenti iscritti al Corso di Ingegneria Edile-Architettura presso il Politecnico di Milano - Polo territoriale di Lecco

- donazione alla ricerca sul Sarcoma di Ewing, malattia di cui Matteo era affetto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento