menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Poste, Daniele Nava: "Chiusura filiali non dipende da Regione"

Il Sottosegretario agli enti locali ribadisce l'autonomia della decisione di Poste italiane: "Regione Lombardia non ha alcuna possibilità di obbligare un'azienda a modificare le proprie scelte, abbiamo fatto il possibile"

«La decisione di chiudere alcuni uffici e di razionalizzare il servizio di altri è di Poste Italiane e non di Regione Lombardia, che non ha ovviamente alcuna possibilità di obbligare un’azienda a modificare le proprie scelte»: il Sottosegretario regionale agli enti locali, Daniele Nava, ribadisce l'estraneità del Pirellone alle decisioni dell'azienda, a due giorni dalla decisione che rende definitiva la chiusura di 46 filiali in tutto il territorio regionale, di cui 5 in provincia di Lecco.

«Questo Piano, peraltro, applica un decreto ministeriale del 2008, aggiornato da una recente delibera dell'Agcom del 2014 per cui i margini di intervento erano molto stretti. Da parte nostra abbiamo fatto il possibile per ridurre l’impatto di questa decisione, ottenendo la rinuncia a chiudere 15 sedi su 61. Credo sia un buon risultato - afferma Nava - È stato solo grazie all’impegno di Regione Lombardia che il piano di tagli e razionalizzazioni è stato prima sospeso e poi in parte modificato. I criteri in base ai quali sono state chieste a Poste Italiane le modifiche al piano (comuni oggetto di fusione, presenza di sportelli bancari, distanza dall’Ufficio postale più vicino e trasporto pubblico) sono stati condivisi all’unanimità dal Tavolo regionale e non hanno nulla a che fare con considerazioni politiche che pure qualcuno ha tirato in ballo impropriamente». 

«È stato fatto tutto il possibile - conclude il Sottosegretario- per salvaguardare gli uffici postali della Lombardia e per venire incontro alle esigenze segnalate dagli amministratori locali. Già ieri avevo auspicato di evitare campanilismi e guerre tra poveri che non giovano a nessuno. Rinnovo questo invito sperando che sia maggiormente ascoltato».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Priscilla cerca casa: «È dolcissima»

Attualità

I 10 luoghi simbolo di Lecco più amati dai visitatori

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento