menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, i dati dell'Asst: cala la pressione sugli ospedali "Manzoni" e "Mandic"

Il dato migliore è quello che arriva dal "Manzoni" di Lecco, mentre al "Mandic" sono lievemente cresciuti i pazienti ventilati meccanicamente

Un altro buon segnale, in merito alla pandemia di Sars-Cov-2, arriva dagli ospedali "Manzoni" di Lecco e "Mandic" di Merate. Rispetto allo scorso 1 dicembre, infatti, la pressione sui due nosocomi è decisamente diminuita. Questo emerge dai dati relativi alla presenza di pazienti ricoverati all'interno dei due presidi, in linea con la tenenza lombarda delle ultime settimane.

Nel nosocomio della città capoluogo la situazione è la seguente:

SITUAZIONE 17/12/2020
Ore 10:00

P.O. Lecco

REPARTI COVID

POSTI OCCUPATI

01/12

22/11

TOTALE PAZIENTI COVID

176

198

203

DI CUI PAZIENTI IN TERAPIA INTENSIVA

16

20

20

DI CUI PAZIENTI IN C-PAP

13

29

26

Poco più di due settimane fa erano presenti 176 pazienti, di cui 20 in terapia intensiva e 29 con Cpap (ventilazione meccanica a pressione positiva continua).
Questi, invece, sono i numeri relativi al "Mandic" di Merate:

SITUAZIONE 17/12/2020
Ore 10:00

P.O. Merate

REPARTI COVID

POSTI OCCUPATI

01/12

22/11

TOTALE PAZIENTI COVID

84

146

140

DI CUI PAZIENTI IN TERAPIA INTENSIVA

5

8

8

DI CUI PAZIENTI IN C-PAP

12

10

22

Il 1 dicembre la situazione era la seguente: 146 ricoverati, 8 terapie intensive, 10 Cpap.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento