Coronavirus, i dati dell'Asst: sono oltre 340 i pazienti ricoverati tra Lecco e Merate

I dati forniti dall'azienda ospedaliera mettono in mostra una situazione di grande sofferenza per entrambi i presidi della nostra provincia. In lievissimo calo le terapie intensive (-1), in crescita (+8) i pazienti in Cpap

La foto postata qualche giorno fa da Paolo Maniglia, anestesista e rianimatore dell'ospedale "Manzoni", su Facebook FACEBOOK/PAOLO MANIGLIA

E' forte la pressione sugli ospedali lecchesi a causa della seconda ondata d'infezioni legata al Sars-Cov-2. A testimoniarlo sono i dati relativi alla presenza di pazienti ricoverati all'interno degli ospedali "Manzoni" di Lecco e "Mandic" di Merate, peggiorativi rispetto a quelli resi noti dall'Asst Lecco nella giornata del 16 settembre. 

Nel nosocomio della città capoluogo la situazione è la seguente:

SITUAZIONE 22/11/2020

ORE 10:00

P.O. Lecco

REPARTI COVID

POSTI OCCUPATI

TOTALE PAZIENTI COVID

203

DI CUI PAZIENTI IN TERAPIA INTENSIVA

20

DI CUI PAZIENTI IN C-PAP

26

Sei giorni fa erano presenti 194 pazienti, di cui 20 in terapia intensiva e 21 con Cpap (ventilazione meccanica a pressione positiva continua).
Questi, invece, sono i numeri relativi al "Mandic" di Merate:

SITUAZIONE 22/11/2020

ORE 08:30

P.O. Merate

REPARTI COVID

POSTI OCCUPATI

TOTALE PAZIENTI COVID

140

DI CUI PAZIENTI IN TERAPIA INTENSIVA

8

DI CUI PAZIENTI IN C-PAP

22

Il 16 novembre la situazione era la seguente: 136 ricoverati, 9 terapie intensive, 19 Cpap.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia nel Comando della Polizia Locale: colpo di pistola, muore un giovane agente

  • Tragedia a Valgreghentino: giovane giardiniere muore travolto da un escavatore

  • Emergenza Covid: a San Girolamo chiese chiuse e Padri Somaschi in quarantena

  • Oggi a Villa San Carlo i funerali Ugo Gilardi, «Un ragazzo d'oro»

  • Le regole per Natale 2020: cosa succede con gli spostamenti tra regioni, il coprifuoco e il cenone

  • Regione Lombardia, Fontana conferma: «Da domenica saremo in "zona arancione". No al "liberi tutti"»

Torna su
LeccoToday è in caricamento