menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"La Ghisallo" non lascia e si sdoppia: a fine mese due giornate dedicate al cicloturismo

Confermato il passaggio a Lecco dopo la salita del Muro di Sormano

Due giorni dedicati al ciclismo storico d'epoca: dopo il successo registrato nel 2016, "La Ghisallo" si ripropone con un calendario raddoppiato per la sua seconda edizione. Oltre alla salita sul Muro del Ghisallo, è confermato anche il passaggio a Lecco. A fare gli onori di casa è l'assessore allo sport Stefano Gheza: "E' una manifestazione spettacolare, che abbiamo voluto riaccogliere con molto piacere. Sono bravissimi e gli faccio i complimenti, non vedo l'ora di rivederli qui in città". Complimenti apprezzati da Danilo Bianchi, sindaco di Magreglio: "So che le parole di Stefano sono sincere e quindi fanno molto piacere. Mi sento di ringraziare l'amministrazione lecchese per l'ospitalià e la collaborazione." Per ora sono circa cinquanta gli aderenti alla manifestazione, che si terrà il prossimo 27-28 maggio. Il numero è destinato a salire con il tempo, vista "l'abitudine degli appassionati ad iscriversi due-tre giorni prima; lo scorso anno di questo periodo erano in dodici, alla fine siamo andati di molto oltre le cento unità". (il calendario completo)

Due giorni di eventi, abbiamo detto: "Il lavoro che abbiamo fatto e stiamo facendo è dedicato al territorio, è importantissimo che sia così - spiega Roberto Maestri, responsabile della comunicazione - La ricerca svolta dal Politecnico certifica la nostra vicinanza ed importanza nello sviluppo. Noi ci presentiamo al via con tre classi di esclusiva: con la quota si partecipa a due giornate di grande ciclismo dalle caratteristiche diverse; il 28 maggio partiremo da Monza, facendo da presentazione e contorno alla cronometro finale del Giro d'Italia; il 27, invece, si parteciperà alla cronometro a squadre da Visgnola. Fra le duecento ciclostoriche italiane nessuna ha una specialità come questa, abbiamo lavorato sui punti di differenziazione."

Inserita nel circuito "Grandtour" insieme ad altre manifestazioni del genere, "La Ghisallo" presenterà degli ospiti d'eccezione come Mary Cressari, primatista mondiale sui 100km nel 1974, Imerio Massignan, il Re del Muro ed ex pro dal '59 al '71, e Marino Vigna, campione Olimpico a Roma '60 nell'inseguimento a squadre nonchè direttore tecnico dei campionissimi Mercks e Adorni.

Carola Gentilini, direttrice del Museo del Ghisallo, definisce l'evento un "vanto per il territorio; questa è un'edizione speciale vista la concomitanza con il centesimo Giro d'Italia, essa sarà sicuramente un motivo di grande partecipazione alla "Ghisallo". La manifestazione entra in una serie di eventi organizzati dal museo proprio per celebrare la sopracitata concomitanza."

Tra i partner c'è da registrare la presenza di Confcommercio Lecco, che sarà presente con gli esercizi "Commercio, Caffè, Frigerio e Azzeccagarbugli per il momento di entrata del plotone a Lecco. In piazza XX Settembre ci sarà poi un'iniziativa collaterale relativa alle agenzie di viaggio da noi organizzata", spiega Marco Magistretti.

Approfondimenti
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Verso il nuovo Dpcm del governo Draghi: ecco cosa cambierà

Attualità

A lezione fino al 30, esami di maturità orali il 16 giugno e apertura in anticipo: cosa vogliono fare Draghi e Bianchi sulla scuola

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento