menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ubriaco minaccia i carabinieri con una pistola ad aria compressa: condannato

I fatti nella serata del 25 ottobre. In manette C. A. E. di 43 anni, residente a Primaluna

I carabinieri hanno arrestato un uomo, C. A. E. di 43 anni, residente a Primaluna.

Il perchè. I militari - nella serata di martedì 25 ottobre - erano intervenuti, presso la casa del fermato, a supporto del personale sanitario del 118, che - sopraggiunto poco prima - stava incontrando difficoltà nel relazionarsi con il 43enne, in quanto ubriaco.

Il primalunese ha - prima - minacciato i carabinieri, con una pistola ad aria compressa, e poi li ha aggrediti, ferendone uno al volto.

Il 43enne, immobilizzato e tratto in arresto, è stato processato - oggi - con rito direttissimo e condannato alla misura cautelare dell'obbligo di firma alla Polizia giudiziaria.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La nuova truffa corre su WhatsApp: casi anche nel Lecchese

social

"Lol chi ride è fuori": il programma è già diventato un tormentone

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento