rotate-mobile
Cronaca Valmadrera / Via Rio Torto

Valmadrera, scatta l'allarme processionaria: al via la disinfestazione

Ricevute le segnalazioni dei cittadini, il Comune si è attivato per mettere in pratica l'intervento contro il pericoloso (per gli animali in particolare) insetto

Scatta l'allarme processionaria a Valmadrera. Le alte temperature di quest'ultimo periodo hanno portato alla schiusura di alcuni nidi di larve di Thaumetopoea pityocampa, farfalle che comunemente chiamiamo genericamente falena, al pari di altre specie. Segnalazioni, e anche dei filmati, sono giunte dal centro sportivo Rio Torto, dove si sono formati i tipici torpedoni, che danno proprio il comune nome "processionaria" alla larva. Ricevute le segnalazioni, il comune di Valmadrera ha informato che, dal giorno 1 marzo, verranno effettuati degli interventi di rimozione dei nidi di processionaria presso l'Area Verde Centro Sportivo "Rio Torto" e presso l'Area Verde in Località "La Rocca".

Processionaria, volontario urticato: esposto del Codacons

La pericolosità dell'insetto

La processionaria del pino è un lepidottero appartenente alla famiglia Notodontidae, diffuso in Eurasia e Nordafrica. Si tratta di un insetto altamente distruttivo per le pinete poiché le priva di parte del fogliame, compromettendone così il ciclo vitale. Inoltre, durante lo stadio larvale tale insetto presenta una peluria che risulta particolarmente urticante per vari animali, compreso l'uomo e i suoi effetti si manifestano dopo un giorno. L'eventuale contatto con il naso di alcuni animali potrebbe comprometterne gravemente la respirazione.

Lotta alla processionaria a Lecco: 151 i nidi rimossi da giardini pubblici e parchi 

Nidi schiusi di processionaria sono segnalati anche a Lecco.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Valmadrera, scatta l'allarme processionaria: al via la disinfestazione

LeccoToday è in caricamento