Profughi, Anghileri (CscL): "Lecco in grado di affrontare e gestire il problema"

Il Consigliere comunale di sinistra risponde a Flavio Nogara e propone: "Il Comune gli faccia fare dei lavoretti"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LeccoToday

La lega Nord organizza le truppe per protestare perché a Lecco sono stati inviati 30 extracomunitari richiedenti asilo, persone sono provvisoriamente sistemate nella palestra delle scuole di Maggianico. 

Non bisogna essere dei geni per capire che prima dell’inizio delle scuole si debba individuare una soluzione diversa, sempre ammesso che queste persone intendano rimanere in città, visto che parecchie hanno già deciso di andarsene altrove.

Io penso che la nostra città sia tranquillamente in grado di affrontare e gestire questi problemi, le Istituzioni assieme al mondo del volontariato possono trovare le soluzioni più idonee, con la consapevolezza che parliamo di persone che fuggono da guerre, persecuzioni e fame e che cercano di costruire per se e famiglie una vita degna di questo nome, non possiamo non aiutarle.

Avanzo una proposta, bisognerebbe chiedere a queste persone la disponibilità ad un impegno in cambio dell’ospitalitá, ci sono tanti piccoli lavori che il Comune potrebbe richiedere loro.

Leggo che il segretario della lega Nord, è stato nominato nel CdA di Ferrovie Nord, mi piacerebbe sapere quali sono le sue competenze in materia e quanto è il suo compenso, ho l’impressione che se lo sommiamo ai rimborsi in Regione ai consiglieri del suo Partito, compresi i pranzi di nozze, alle lauree comperate in Albania e a molto altro ancora, arriviamo ad una cifra molto più alta di quanto si spende per accogliere donne e uomini che chiedono di non morire.

Alberto Anghileri - Con la sinistra cambia Lecco

Torna su
LeccoToday è in caricamento