menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Lo striscione di ringraziamento

Lo striscione di ringraziamento

Profughi in marcia verso il Comune al grido di "Grazie Lecco"

Gli ospiti del centro di accoglienza istituito al "Bione" hanno presentato il loro presepe e poi hanno camminato tra le vie della città per ringraziare della città ricevuta da istituzioni e associazioni

Prima il Presepe, costruito proprio all'ingresso del centro di accoglienza, poi una marcia diretta al cuore di Lecco per ringraziare la città e le varie associazioni della vicinanza e dell'ospitalità ricevuta da agosto fino ad oggi.
E' stato questo, in sintesi, il tardo pomeriggio vissuto dai profughi che sono ospiti nei container del "Bione" nel campo gestito da Fondazione Progetto Arca.

La "marcia" è passata da Pescarenico e da Politecnico, dopodichè ha raggiunto il comune di Lecco dove c'era il primo cittadino Virginio Brivio ad attenderli nel chiostro; dopo il messaggio del sindaco i circa duecento profughi si sono incamminati verso il piazzale della parrocchia San Francesco dei Frati cappuccini (viale Turati), dove si sta tenendo una risottata offerta da Mario Sesana (titolare del MojitoCafè di Lecco) per tutti gli ospiti, i giovani che frequentano l’oratorio e i giornalisti presenti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccinazione anti-covid, da giovedì possono prenotarsi 22mila lecchesi

Ultime di Oggi
  • Attualità

    Le Regioni non mollano Draghi: «Ristoranti aperti e coprifuoco alle 23»

  • Notizie

    Bellano: entro il 2024 il passaggio a livello sarà un ricordo

  • Attualità

    «Pullman gratis un cambio di passo concreto verso una mobilità più leggera»

Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento