menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Profughi verso la Svizzera: più controlli sui treni della Milano-Lecco-Tirano

La misura è stata decisa in conclusione di un vertice presso la Prefettura di Sondrio

I tentativi di raggiungere i Grigioni dalla Lombardia da parte dei migranti sono - ad ora - singoli casi, isolati, e «non vi sono indizi che lascino presupporre un cambiamento della situazione nel prossimo futuro», si legge in una nota diffusa dalla Prefettura di Sondrio, che ha - però - concordato con i vertici provinciali delle Forze dell'Ordine, i dirigenti della Polfer, di Trenord e della dogana di Tirano, misure speciali da mettere in atto.

In particolare: un rafforzamento dei controlli su tutti i treni della tratta Milano-Lecco-Tirano e un coordinamento con il personale ferroviario per evitare che i migranti "respinti" dalla Valtellina, di ritorno al capoluogo lombardo, scendano prima della stazione meneghina, oppure che quelli che sorpresi a bordo del treno senza biglietto vengano fatti scendere dal mezzo, magari in aperta campagna.

Il vertice si è reso necessario dopo che alcuni profughi - nei giorni scorsi, come raccontato da SondrioToday - avevano raggiunto Tirano, per raggiungere la Svizzera e - poi - il Nord Europa.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento