Cronaca Via Bruno Buozzi

Provincia, Comune e soccorso alpino: rinnovata la collaborazione

Il Cnsas potrà continuare a usufruire della "palazzina di Protezione civile" di via Buozzi

La Protezione civile durante un'esercitazione

E' stato rinnovato il protocollo d’intesa sottoscritto dal Comune con la Provincia di Lecco e con la XIX Delegazione lariana del corpo nazionale soccorso alpino e speleologico, che affida in gestione a quest’ultima la “palazzina di Protezione civile” di proprietà comunale di via Bruno Buozzi per le attività di soccorso.

A quattro anni dalla redazione del documento, tutte le parti coinvolte hanno valutato positivamente la collaborazione instauratasi: nella palazzina continuerà a trovare spazio anche la sezione di Lecco dell’Associazione radioamatori italiani (Ari), in grado di fornire competenze di supporto alle comunicazioni in emergenza relative all’intero territorio provinciale e alle comunicazione del Cnsas in caso di necessità.

Prosegue inoltre, con il protocollo d’intesa, l’assistenza tecnica del soccorso alpino nei confronti del Comune di Lecco per gli eventi di sua competenza o da lui richiesti, come l’atterraggio o il decollo di veicoli per interventi di protezione civile o istituzionali, nonché nell’ambito dei sopralluoghi e degli interventi in montagna o in parete, anche non qualificabili come operazioni di soccorso di competenza del soccorso alpino.

La “palazzina di Protezione civile” di via Buozzi, accanto alle funzioni previste dall’accordo menzionato, conserva lo status di terza sala operativa per le emergenze, così come specificato nel piano di emergenza comunale di Protezione civile del Comune di Lecco.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Provincia, Comune e soccorso alpino: rinnovata la collaborazione

LeccoToday è in caricamento