Lunedì, 17 Maggio 2021
Cronaca Piazza Lega Lombarda, 4

Provincia di Lecco: spese coperte fino a giugno, da luglio in avanti mancano i fondi

Nel tardo pomeriggio di oggi, mercoledì 4 febbraio, si è tenuta la consueta seduta del consiglio provinciale della provincia di Lecco dove sono stati trattati alcuni importanti temi economici riguardanti i fodni a disposzione nel bilancio provinciale.

Nella consueta seduta del consiglio provinciale della provincia di Lecco, che si è tenuta nel tardo pomeriggio di oggi mercoledì 4 febbraio, la giunta ha evidenziato che ha disposizione i fondi necessari fino alla metà dell'anno in corso i costi relativi per coprire i costi relativi a stipendi dei dipendenti e  servizi riguardanti il riscaldamento, degli edifici scolastici, manutenzioni strade, intervento di sgombero della neve.

Per quanto riguarda i pagamenti degli impegni che sono in atto verranno rispettati, mentre non si faranno più fatti programmi di investimento.

Quindi cosa accadrà da luglio? "Questo non lo sappiamo ancora - risponde il vice presidente della provincia di Lecco Giuseppe Scaccabarozzi".

"Nel  caso di forti nevicate - precisa il consigliere Rocco Cardamone - purtroppo non avremo la possibiltà di intervenire su eventi di questa importanza".

E' emersa inoltra particolare preoccupazione per i 250 lavoratori della provincia di Lecco legati alle sorti  dell'Ente. "Preoccupazione e dubbi - sottolinea il presidente Polano - che nascono ancora prima delle stesse dichiarazioni del Governo, sulla base dei contenuti del decreto legge 188/2012 e dalle dichiarazione del governo che afferma che solo al termine del processo di riforma sarà possibile calcolare gli effettivi risparmi che comporterà".

Quindi, se lo stesso Governo è titubante i lavoratori hanno buoni motivi per dubitare dell’efficacia del riordino proposto, che con ogni probabilità non determinerà più efficienza e risparmi. 

Infatti, prima dell'inizio del consiglio, si è tenuta una manifestazione sindacale "Come dipendenti dell’Ente - spiegano i manifestanti - non abbiamo dubbi sul fatto che vi sarà molta confusione da gestire, costi di riorganizzazione da sostenere, perdita di lavoro e disagi anche per noi".

Anche il consigliere provinciale e sindaco di Ello Elena Zambetti si schiera con i dipendenti: "Invito il presidente Polano nel farsi partecipe alla salvaguardia dei posti di lavoro tramite Regione e Governo".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Provincia di Lecco: spese coperte fino a giugno, da luglio in avanti mancano i fondi

LeccoToday è in caricamento