Ripulito il bosco della droga a Dervio: trovate siringhe e persino arco e frecce

In campo, a sud di Chiari, 35 volontari e una squadra della Protezione civile: raccolte decine di sacchi di pattumiera nei luoghi occupati dagli spacciatori. Cassinelli: «Ora presidieremo»

La pulizia del bosco della droga a Dervio

Ripulito il bosco della droga a Dervio, dove gli spacciatori vivevano accampati per incontrare i propri clienti, vendere lo stupefacente e trovare riparo. Fra il materiale recuperato anche diverse siringhe e addirittura un arco con una quindicina di frecce.

All'opera, sabato pomeriggio, 35 volontari e una squadra di Protezione civile che hanno pulito il bosco nella zona a sud di Chiari. Sono state raccolte decine di sacchi di pattumiera, materassi, tende, vestiti e coperte in un luogo in cui gli spacciatori si accampavano e vivevano, occupando abusivamente anche due cascine. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Fermato 30enne: a comprare la droga lo accompagnava la madre in auto

Con confermato dal sindaco Stefano Cassinelli, sono state ritrovate diverse siringhe, tre cellulari e un bilancino di precisione, oltre a un arco e a numerose frecce, tutto materiale consegnato ai Carabinieri per le indagini di rito. «Un'operazione importante perché si è dato il segnale che il paese, con l'Amministrazione, non accetta di perdere il territorio e che intere zone siano degradeate per colpa dello spaccio - commenta il primo cittadino derviese - Ringrazio i tanti volontari che si sono muniti di voglia di fare, in una zona impervia in cui non è facile lavorare. Ringrazio la Protezione civile, sempre presente, e i Carabinieri che ci hanno confermato il giorno prima che la zona era libera. Io stesso, con un paio di volontari di Protezione civile, siamo andati preventivamente a fare un sopralluogo per la sicurezza. La cosa grave è avere trovato queste siringhe e il bilancino, oltre a delle frecce che i cittadini ci hanno confermato di avere visto più volte piovere dai boschi verso il paese. La nostra volontà è di presidiare la zona, non abbandonarla ma tenerla sotto controllo. La Polizia locale continuerà a passare e a fornire eventuali segnalazioni di movimenti sospetti».

Spacciatori pizzicati nel bosco con droga e una pistola rubata: arrestati, rischiano l'espulsione

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Viveva legata a un calorifero: le guardie ecozoofile salvano il pitbull Maya

  • Covid-19, la Asst Lecco fa chiarezza: al momento terapie intensive vuote

  • Covid-19, nuova ordinanza regionale: nuove regole per bar e ristoranti, "stop" alle competizioni dilettantistiche da contatto

  • Il governatore Fontana firma l'ordinanza: stop a movida e allo sport dilettantistico

  • Covid-19, i numeri del "Manzoni": occupato l'ottanta per cento dei posti nei reparti ad-hoc. Piena la terapia intensiva

  • Offerte di lavoro, Sport Specialist assume personale nel Lecchese: come candidarsi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccoToday è in caricamento