Ripulito il bosco della droga a Dervio: trovate siringhe e persino arco e frecce

In campo, a sud di Chiari, 35 volontari e una squadra della Protezione civile: raccolte decine di sacchi di pattumiera nei luoghi occupati dagli spacciatori. Cassinelli: «Ora presidieremo»

La pulizia del bosco della droga a Dervio

Ripulito il bosco della droga a Dervio, dove gli spacciatori vivevano accampati per incontrare i propri clienti, vendere lo stupefacente e trovare riparo. Fra il materiale recuperato anche diverse siringhe e addirittura un arco con una quindicina di frecce.

All'opera, sabato pomeriggio, 35 volontari e una squadra di Protezione civile che hanno pulito il bosco nella zona a sud di Chiari. Sono state raccolte decine di sacchi di pattumiera, materassi, tende, vestiti e coperte in un luogo in cui gli spacciatori si accampavano e vivevano, occupando abusivamente anche due cascine. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Fermato 30enne: a comprare la droga lo accompagnava la madre in auto

Con confermato dal sindaco Stefano Cassinelli, sono state ritrovate diverse siringhe, tre cellulari e un bilancino di precisione, oltre a un arco e a numerose frecce, tutto materiale consegnato ai Carabinieri per le indagini di rito. «Un'operazione importante perché si è dato il segnale che il paese, con l'Amministrazione, non accetta di perdere il territorio e che intere zone siano degradeate per colpa dello spaccio - commenta il primo cittadino derviese - Ringrazio i tanti volontari che si sono muniti di voglia di fare, in una zona impervia in cui non è facile lavorare. Ringrazio la Protezione civile, sempre presente, e i Carabinieri che ci hanno confermato il giorno prima che la zona era libera. Io stesso, con un paio di volontari di Protezione civile, siamo andati preventivamente a fare un sopralluogo per la sicurezza. La cosa grave è avere trovato queste siringhe e il bilancino, oltre a delle frecce che i cittadini ci hanno confermato di avere visto più volte piovere dai boschi verso il paese. La nostra volontà è di presidiare la zona, non abbandonarla ma tenerla sotto controllo. La Polizia locale continuerà a passare e a fornire eventuali segnalazioni di movimenti sospetti».

Spacciatori pizzicati nel bosco con droga e una pistola rubata: arrestati, rischiano l'espulsione

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Iperal, dipendenti in stato di agitazione: «Nessuna chiusura festiva, controlli sospesi e pochi dispositivi di protezione»

  • Coronavirus, il Presidente Attilio Fontana ha firmato una nuova ordinanza

  • Coronavirus, mascherine gratis in Lombardia: ecco dove ritirarle, a Lecco sono centomila

  • Coronavirus, Borrelli sposta la fine della quarantena: «Credo che staremo a casa anche il primo maggio»

  • Civate in lutto per la scomparsa di Ambrogio Rusconi, storico commerciante del paese

  • Coronavirus, Fontana: «Bisogna prepararsi se il Coronavirus dovesse tornare a ottobre»

Torna su
LeccoToday è in caricamento