menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Per recuperare il 17enne sono intervenuti sommozzatori ed elisoccorso

Per recuperare il 17enne sono intervenuti sommozzatori ed elisoccorso

È in condizioni disperate il diciassettenne rimasto sott'acqua per quaranta minuti ad Abbadia

Il giovanissimo è stato dato per morto, ma dal San Gerardo smentiscono: sta ancora lottando

Sta lottando disperatamente fra la vita e la morte il ragazzino di 17 anni rimasto sott'acqua per 40 minuti nel lago ad Abbadia, nel pomeriggio di martedì 2 giugno.

Le sue condizioni si sarebbero aggravate nelle ultime ore, ma, nonostante siano iniziate a circolare delle voci che lo danno per deceduto, dasll'ospedale San Gerardo di Monza, dove è ricoverato, arriva la conferma: il giovanissimo è ancora in vita e lotta attaccato alla macchina per l'Ecmo, l'ossigenazione extracorporea a membrana.

I medici mantengono il massimo riserbo sulle sue condizioni, ma, come riporta MonzaToday, non escluderebbero un ulteriore peggioramento della situazione. La sorte del ragazzino civatese dipenderà da come reagirà all'Ecmo, trattamento utilizzato in rianimazione nei casi di insufficienza cardiaca e/o respiratoria, quando le normali terapie non funzionano.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Le cinque camminate per boschi e monti più belle nel Lecchese

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento