Raid notturni nel centro storico, a Pescate è caccia a due giovani

Suonano campanelli alle tre di notte terrorizzando gli anziani e imbrattano i muri nei sottopassi. Il sindaco: «Le famiglie vigilino sui figli. Stiamo cercando di coglierli in flagrante»

Ragazzini terrorizzano il centro storico e spaventano gli anziani con raid notturni.

A Pescate è caccia a due giovanissimi che nelle ore notturne si improvvisano vandali, divertendosi a tenere in scacco un intero quartiere. A denunciarlo è lo stesso sindaco Dante De Capitani, il quale ha annunciato la linea dura nei loro confronti qualora dovessero essere riconosciuti, lanciando inoltre l'appello ai genitori.

Ragazzini insultano i volontari dell'oratorio

«Si tratta di due ragazzini che nei fine settimana alle tre del mattino vanno a suonare i campanelli nel centro storico delle Torrette facendo spaventare le persone anziane soprattutto - informa il primo cittadino - Gli stessi ragazzini poi scendono nei sottopassi a imbrattare i muri. Siccome dalle telecamere di sorveglianza ho il sospetto che questi ragazzini siano pescatesi, chiedo alle famiglie di vigilare bene sui figli perché non è possibile lasciare che dei minorenni o appena maggiorenni stiano in giro tutta la notte a fare danni». 

Indagini sono in corso per risalire all'identità dei due disturbatori della quiete pubblica. «Adesso la Polizia locale sta facendo altre verifiche - conclude De Capitani - e prossimamente cercheremo di coglierli sul fatto».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: 89 casi in Lombardia. Domenica si ferma tutto lo sport anche a Lecco

  • Coronavirus: scuole chiuse nel Lecchese, supermercati presi d'assalto. Al "Manzoni" il contagiato valtellinese

  • In arrivo ordinanza della Regione per chiudere le scuole in Lombardia

  • Nuova interdittiva antimafia del Prefetto: colpiti "Lungolago" e "Tabula Rosa"

  • Coronavirus, nuovo bollettino: quattordici contagiati, MilanoToday intervista il paziente "zero"

  • Classe prima a rischio, prof e genitori in assemblea: «Salvate il Liceo Scientifico di Calolzio»

Torna su
LeccoToday è in caricamento