Cronaca

Rapina e aggressioni ai danni di coetanei: due minorenni nei guai

La Polizia ha eseguito due misure cautelari a carico di un 15enne e di un 17enne accusati di azioni violente: seminavano paura tra giovanissimi anche per pochi euro e sigarette

Due minorenni nei guai per azioni violente nei confronti di altri giovanissimi. La Squadra Mobile della Questura di Lecco ha infatti dato esecuzione a due ordinanze applicative di misure cautelari, emesse dal Gip del Tribunale per i minorenni di Milano, nei confronti di giovani minorenni della provincia, gravemente indiziati, a vario titolo, di essere responsabili di alcune rapine in concorso compiute in centro città tra marzo e aprile ai danni di alcuni coetanei. 

Le misure disposte dal tribunale per i minorenni

I provvedimenti arrivano a conclusione di due distinte attività investigative svolte dalla Squadra Mobile di Lecco e coordinate dalla Procura della Repubblica presso il tribunale per i minorenni di Milano che hanno permesso di raccogliere un grave quadro indiziario nei confronti degli indagati.

I giovani, di età compresa tra i 15 e i 17 anni, avrebbero compiuto diverse azioni violente ai danni di coetanei, aggredendoli e rapinandoli per racimolare denaro contante, talvolta pochi euro, e pacchetti di sigarette, sfruttando la forza intimidatoria del gruppo per approcciare le vittime.

Si cerca un terzo ragazzino

Ad uno degli accusati è stata applicata la misura della permanenza a casa (equivalente alla misura cautelare degli arresti domiciliari prevista per i maggiorenni); ad un altro la misura cautelare della custodia in Istituto penale per minorenni. Continuano le ricerche di un terzo ragazzo, al momento irreperibile. "L’attenzione della Polizia di Stato e dell’Autorità Giudiziaria sul fenomeno dei reati predatori commessi da individui di giovane età rimane, quindi, costante" - precisa in una nota la Questura cittadina. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapina e aggressioni ai danni di coetanei: due minorenni nei guai
LeccoToday è in caricamento